QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 15° 
Domani 10°20° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
giovedì 23 maggio 2019

Attualità martedì 27 giugno 2017 ore 17:36

Ramadam, anche il vescovo alla festa finale

Foto di: Marcella Bitozzi

Festeggiata la fine del periodo di preghiera al centro pastorale Maria Teresa di Calcutta. Presenti personaggi del mondo civile e religioso



CASCIANA TERME LARI — Grande festa per la fine del Ramadam nel Centro Pastorale Maria Teresa di Calcutta a Perignano. C’erano tutti, rappresentanti delle istituzioni civili e del mondo religioso e persino Andrea Migliavacca, Vescovo di San Miniato.

Cena etnica, danze e soprattutto armonia nella seconda edizione di questa festa di fratellanza e di apertura verso coloro che lasciano il loro Paese per venire in Italia e che hanno diritto ad essere accolti sia pure se di una diversa religione.

La festa è stata organizzata dalla Cooperativa Il Cammino, insieme al Cnca, all'associazione Bhalobasa, alla parrocchia Santa Maria Assunta di Casciana Terme e a quella di Santa Lucia di Perignano, nell'ambito delle iniziative volte a far conoscere le ragioni del fenomeno migratorio e permettere ai richiedenti asilo di socializzare e integrarsi al meglio.

Don Armando Zappolini, Don Angelo, il Sindaco del Comune di Casciana Terme Lari Mirko Terreni, il Presidente della Cooperativa Il Cammino Matteo Lami, l’ingegner Giovanni Forte dell’Unione Valdera, la consigliera regionale Alessandra Nardini e alcuni assessori al sociale hanno cenato e si sono trattenuti con i 71 rifugiati, collocati in 11 appartamenti sparsi in tutta la Valdera.

La consigliera regionale Nardini ha parlato del modello Regionale di “accoglienza diffusa” che fa da scuola anche alle altre Regioni ed Il Sindaco Terreni ha confermato che sarà reperito a breve tempo a Casciana Terme un altro appartamento per far fronte al bisogno crescente di accoglienza.

Di particolare interesse l’intervento del Vescovo Migliavacca che nel suo discorso ha parlato dell’accoglienza come un termine scomodo e incompreso, paragonandolo al termine “Vangelo”.

“Ben venga – ha detto il Vescovo – questa parola che sembra contro corrente, perché nella sua scomodità e incomprensione si rivive il Vangelo e il racconto della vita di Dio”.

Marcella Bitozzi
© Riproduzione riservata



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Elezioni

Elezioni

Elezioni

Elezioni