QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 10°11° 
Domani 15° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
mercoledì 20 novembre 2019

— il Blog di

Chi cerca trova

di - venerdì 10 aprile 2015 ore 16:39

Il piatto di oggi ci porta all’aria aperta, a caccia di tesori.

Il bosco è uno scrigno che ci regala emozioni.

Uno scrittore appassionato l’ha definito palestra dell’anima, non esiste definizione più azzeccata.

Ci regala anche buonissimi frutti spontanei.

Funghi, castagne, fragoline, ribes, chiocciole. E poi erba selvatica nei prati e more nei roveti, capperi sui muretti a secco, origano, finocchietto selvatico, mirtilli, fiori di sambuco, tartufi.

Una passeggiata in campagna può concludersi con un ghiotto bottino ed è un ottimo modo di depurarci dalla frenesia di tutti i giorni, riconciliarci con la natura ed i suoi ritmi.

Possiamo andare in compagnia di buoni amici e buone chiacchiere, oppure perderci ed affrontare per qualche ora questa tanto temuta solitudine, ritrovare un po’ noi stessi, ascoltare il nostro silenzio affogare in un incanto di suoni, sentirsi piccolissimi e vulnerabili ma allo stesso tempo parti essenziali di un ingranaggio perfetto.

RISOTTO PRIMAVERA

Chi cerca in questo periodo trova l’asparagina, o asparago selvatico, che” la morte sua è nell’uovo”.

Allora ho pensato di fare questo risottino all’onda con asparagina e mantecatura finale fuori dal fuoco con uovo sbattuto e parmigiano. Veramente primaverile.

  • 350 gr. riso carnaroli
  • Mezza cipolla
  • Brodo vegetale
  • Asparagina quanta ne trovate o a vostro gusto
  • Olio evo
  • 2 uova
  • 50 gr. parmigiano
  • Sale e pepe qb

Trito finemente la cipolla e la faccio soffriggere a fuoco lento con l’olio in un tegame basso.

Aggiungo il riso e lo faccio tostare 5 minuti mescolando.

Aggiungo poco brodo per volta e faccio asciugare.

A metà cottura salo il riso e aggiungo l’asparagina tagliuzzata in piccoli segmenti, eliminando la pare più legnosa.

Continuo ad aggiungere brodo fino a cottura, lasciando il riso morbido.

Aggiusto di sale e aggiungo una macinata di pepe

Sbatto le uova e aggiungo il parmigiano.

Fuori dal fuoco manteco il riso con il composto di uovo e parmigiano.

Servo caldo.

seguimi anche su www.ungiaggioloincucina.it.


Caso Cucchi, Gabrielli: «Chi ha offeso dovrebbe chiedere scusa»

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Politica

Attualità