QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 12° 
Domani 9° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
martedì 10 dicembre 2019

Attualità venerdì 22 novembre 2019 ore 16:00

Capecchi spiega la gestione dell'allerta meteo

Giovanni Capecchi

Domenica ci sono stati allagamenti e nei giorni a seguire polemiche. Il sindaco: "Il Comune si è attivato per salvaguardare tutta la cittadinanza"



MONTOPOLI IN VAL D'ARNO — "Il Comune di Montopoli, durante l’allerta di codice rosso della scorsa settimana, non ha ignorato nessuno e si è attivato per salvaguardare interamente il proprio territorio e la propria comunità". Il sindaco Giovanni Capecchi, a seguito di alcune polemiche sulla gestione dell’emergenza che definisce "pretestuose", ripercorre quanto fatto domenica in occasione della piena dell'Arno.

"Mi dispiace davvero molto che qualcuno abbia affermato che il Comune abbia ignorato alcuni dei propri cittadini - dice il Sindaco - e ancor di più mi dispiace dover leggere che, sempre secondo alcuni, l’amministrazione non avrebbe neppure fatto una telefonata alle famiglie: dichiarazione che posso garantire essere completamente falsa". 

Dopo aver consultato l’ufficio tecnico e aver confrontato i dati con il servizio della Protezione civile, il sindaco Capecchi riporta con completezza gli avvisi telefonici lanciati dal Comune tra sabato e domenica: "Nel pomeriggio di sabato tutti i cittadini sono stati informati tramite l’Alert System dell’elevata criticità dell’allerta, mentre la sera, tra le 19 e le 20, abbiamo contattato direttamente le famiglie che abitano nella zona di golena dell’Arno, dopodiché, la domenica, un volontario della Pubblica assistenza che esercita funzioni di Protezione civile per conto del Comune è stato incaricato di avvisare nuovamente i residenti. Senza contare -ma vanno menzionati - i nuovi strumenti di comunicazione, come il numero Whatsapp e i social, che si sono rivelati uno strumento utile per avvisare, informare e prevenire".

Il Comune, ricorda il sindaco, ha emanato altri due avvisi: "Domenica mattina, insieme all’assessore Alessandro Varallo, ci siamo recati in auto nella zona golenale, invitando nuovamente l’incaricato del Comune ad informare tutte le famiglie del posto, quindi, alla sera, quando la zona era ormai allagata, abbiamo telefonato per sapere quali fossero le necessità degli abitanti del luogo".

Una puntualizzazione che il sindaco Capecchi ha voluto fare  anche "per ribadire l’impegno non solo dell’amministrazione, ma anche di tutti i volontari, dei cittadini comuni e del personale comunale che si è attivato anche di domenica per far fronte all’emergenza".

"Per quanto riguarda l’intera zona golenale dell’Arno - aggiunge Capecchi -, il Comune continua, come negli anni passati, a sollecitare gli organi competenti per predisporre misure più adeguate. Le famiglie residenti vivono in una zona che si allaga periodicamente con tutte le conseguenze e i disagi del caso, risiedendo in corrispondenza di un tratto senza arginatura dove, allo stato attuale, è impossibile impedire che l’acqua invada i terreni per parte nostra, abbiamo richiesto più volte che venisse realizzata la completa arginatura dell’Arno e una cassa di espansione che è tutt’ora nel piano di bacino del fiume, ma vorremmo vederne gli sviluppi concreti".

In futuro, se dovessero ripresentarsi situazioni di questa criticità, il Sindaco si muoverà dunque in autonomia, stante la necessità: "Se non saranno presi provvedimenti per mitigare o addirittura neutralizzare queste emergenze, l’unico modo per salvaguardare tutti i residenti in zona golenale sarà emanare un’ordinanza di evacuazione per trasferire momentaneamente tutti gli abitanti in altro luogo".



Tag

Evasione fiscale, Mattarella agli studenti: «Fenomeno indecente»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Cronaca