QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 15° 
Domani 10°20° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
giovedì 23 maggio 2019

Attualità sabato 18 novembre 2017 ore 11:37

Carni avariate, il Pd contro Parrella

Parrella ha inviato una lettera ai genitori in cui spiega che i Nas non hanno indicato Smam tra i Comuni coinvolti. Pd: "Il sindaco doveva scusarsi"



SANTA MARIA A MONTE — Il Pd di Santa Maria a Monte è intervenuto sulla vicenda delle carni avariate nelle mense scolastiche. I democratici hanno puntato il dito contro l'amministrazione della sindaca Ilaria Parrella: "Anche l’amministrazione di Santa Maria a Monte comprava la carne per le scuole dalla ditta Alessio carni indagata per le carni avariate"

"Affidamento mediante il criterio di minor prezzo - hanno ripreso i piddini -  Con questa procedura il sindaco Parella ha deciso di selezionare il fornitore che portava la carne alla mensa e che fino ad oggi è arrivata su tutte le tavole scolastiche dei nostri bambini. Ma i nostri bambini forse non meritano di più? I genitori fanno quotidianamente sacrifici per acquistare prodotti salubri e di qualità ai propri figli e si scopre che invece alla mensa comunale si eroga solo il prodotto al minore prezzo"

"Si scopre inoltre - hanno aggiunto - che la ditta Alessio Carni scelta con questo criterio dall’amministrazione è stata indagata dai Nas per associazione a delinquere finalizzata alla truffa per la vendita di carni avariate. Ma il sindaco non si scompone e in una lettera inviata ai genitori afferma che i Nas non hanno indicato, ad oggi, Santa Maria a monte tra i comuni che hanno ricevuto tale merce. Una lettera incentrata sull’allontanare le colpe dal proprio operato più che per rassicurare i cittadini. Questa carne avariata e comprata al minore prezzo potrebbe essere arrivata tranquillamente sulle tavole dei nostri bambini". 

Secondo gli esponenti del Pd locale "il sindaco, con un po’ di umiltà avrebbe dovuto scusarsi e garantire che da ora in poi la scelta sarebbe stata fatta in base alla qualità oltre che all’economicità". 

"Invece - hanno concluso - nessun chiarimento su come selezionerà il fornitore di carne per la nostra mensa. Come minoranza in consiglio abbiamo chiesto al sindaco informazioni specifiche circa questa fornitura e indicazioni su come vengono selezionati anche gli altri fornitori. La cosa che ci fa preoccupare e che questo metodo (minor prezzo) viene utilizzato regolarmente dall’amministrazione per bandire le gare pubbliche del comune di Santa Maria a Monte".



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Elezioni

Elezioni

Elezioni

Elezioni