comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 15°22° 
Domani 12°20° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
venerdì 25 settembre 2020
Giani
863.595
 
48.62%
Ceccardi
718.625
 
40.46%
Galletti
113.692
 
6.40%
Vigni
7.664
 
0.43%
Fattori
39.668
 
2.23%
Barzanti
16.061
 
0.90%
Catello
16.992
 
0.96%
corriere tv
A Lipari il tradizionale Sposalizio dei Faraglioni con una proposta di nozze e il ricordo di Lorenza

Attualità venerdì 16 ottobre 2015 ore 17:38

Una società unica per i servizi pubblici locali

"È il prossimo passo" per Antonio Mazzeo, esponente regionale del Pd, all'inaugurazione della nuova centrale idrica di Acque Spa di Montecalvoli



SANTA MARIA A MONTE — “L’inaugurazione della nuova centrale idrica realizzata da Acque Spa a Montecalvoli, un'opera da 3 milioni di euro che servirà ad aumentare la disponibilità di acqua e a migliorarne la qualità in diversi Comuni della zona, è una bella notizia e il primo passo verso quella che dovrà essere una nuova politica nella gestione dei servizi pubblici locali”.

Così Antonio Mazzeo, consigliere regionale Pd e presidente della Commissione per la ripresa economico-sociale della Toscana costiera, commenta il taglio del nastro del nuovo impianto sorto nel comune di Santa Maria a Monte e a cui sono intervenuti tra gli altri il presidente e l’amministratore delegato di Acque SpA Giuseppe Sardu e Giovanni Paolo Marati, il direttore dell’Autorità Idrica Toscana Alessandro Mazzei, il sindaco di Santa Maria a Monte Ilaria Parrella e quello di Pontedera Simone Millozzi e l’assessore all’Ambiente della Regione Toscana Federica Fratoni.

“Il nostro obiettivo per il prossimo futuro – ha spiegato Mazzeo – dovrà essere quello di costituire un'unica grande azienda per la gestione dei servizi pubblici locali. Per farlo, serve superare una volta per tutte le resistenze localistiche e di retroguardia che possono ostacolare quella crescita dimensionale delle aziende che è condizione indispensabile e imprescindibile, oggi come non mai, per aumentare i loro livelli di servizio e la loro capacità di investimento e per contenere le tariffe. Una necessità, oltre tutto, che deriva dal fatto che le aziende di servizio pubblico sono enti che hanno la possibilità di investire al di fuori del patto di stabilità e che quindi possono fornire un importante contributo tanto al rilancio della domanda interna regionale quanto, conseguentemente, all’aumento del Pil. Se sapremo tradurlo in pratica, una simile realtà avrà le caratteristiche per competere non soltanto a livello regionale ma anche sul piano nazionale”.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Sport

Attualità

Attualità