QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 11°11° 
Domani 10°15° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
sabato 23 novembre 2019

Politica martedì 28 maggio 2013 ore 12:45

Del Grande, boom di preferenze. Per Pd e Impegno Civico le liste non convincono



Gli elettori,quelli che sono andati alle urne, preferiscono “l'usato sicuro” rispetto ai nomi nuovi

Santa Maria a Monte – Il consiglio comunale di Santa Maria a Monte cambia colore. La tornata elettorale rompe il monopolio amministrativo dei Democratici e apre le porte della sala consiliare a una variegata coalizione composta da Pdl, Socialisti e Udc. Il candidato con il più alto indice di apprezzamento, viste le preferenze, è Manuela Del Grande che con 750 voti rappresenta, da sola, un quarto della percentuale che ha portato la sua lista alla vittoria elettorale. Insegnante, consigliere comunale uscente, Del Grande stacca sia i suoi che gli altri. A ruota la seguono Elisabetta Maccanti con 429 preferenze e Roberto Michi con 296 sempre della lista che sostiene Parrella. Dimostrazione del fatto che gli elettori hanno votato sulla spinta sì di un cambiamento di rotta, ma fidandosi dell’esperienza e del legame al territorio più che del rinnovamento generazionale. La riprova è che fra gli eletti della lista Santa Maria a Monte Viva spiccano i nomi di politici di lungo corso o per lo meno di persone che in passato hanno già amministrato il Municipio. Alcuni esempi sono, oltre alla stessa Del Grande, il consigliere uscente e consigliere provinciale Udc Maurizio Lucchesi (288 preferenze) e gli altri amministratori comunali uscenti Silvano Melani (162) e Cosmo Pedone (138). Per quanto riguarda la lista dei Democratici, analizzando le preferenze prese dai singoli candidati, si può notare che non sono certo state le persone che hanno tirato acqua al mulino della lista. Rachele Palagalli (214 preferenze), Federica Basiloni (208) e Serena Lazzeri (203) hanno visto comparire le “x” sui loro nomi, complessivamente, solo in un terzo delle schede a favore della lista Democratici per SantaMaria@Monte. I dati sulle preferenze suggeriscono inoltre che non hanno trainato nemmeno i nomi dei candidati di Impegno Civico. La lista ha raggiunto l’8,3% che significa 512 voti ed ha conquistato un solo seggio in consiglio comunale. Le preferenze si sono ben distribuite sui nomi di tutti i candidati, tanto che il maggior numero di voti li hanno portati a casa Silvia Liberto e Brunella Tantussi, entrambe ferme a sole 43 preferenze. Va decisamente peggio alla lista M5S dove l'unico che porta voti è il candidato Callaioli, mentre il lista i più votati sono Fabiana Balducci e Massimo Vierucci con 33 preferenze. Un risultato non diverso quello di Donatella Brogi di Rifondazione Comunista che raccoglie appena 27 preferenze.


Tag

Manovra, Salvini: «Totale instabilità, pesa più delle tasse»

Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Attualità

Attualità

Attualità