Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:23 METEO:PONTEDERA10°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
lunedì 06 dicembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Ferrero perde le staffe in tv: il vaffa rivolto a Panatta

Elezioni venerdì 01 ottobre 2021 ore 07:00

Due Buti si sfidano per fare il sindaco di Buti

Arianna Buti e Monia Buti

Due donne si contendono la fascia tricolore di Buti ed entrambe hanno lo stesso cognome, che è proprio il nome del paese



BUTI — Una sfida, quella butese, che vede opposte due donne. Entrambe hanno lo stesso cognome, Buti e sono supportate da due liste che portano nei loro simboli il nome di Buti.

Per le elezioni comunali si vota domenica e lunedì. I cittadini saranno chiamati a rinnovare il consiglio comunale a ad eleggere il nuovo sindaco. Si vota domenica dalle 7 alle 23 e lunedì dalle 7 alle 15.

Da una parte c'è Arianna Buti, 48 anni, consulente aziendale e assessore nell'ultima giunta, supportata da "Insieme per Buti", che si pone in continuità al sindaco uscente Alessio Lari.

Dall'altra Monia Buti, 52 anni, avvocato, supportata dalla lista "Buti al Centro". "Una lista - spiega - dove abbiamo raccolto una forte componente civica, anche se alcuni rappresentanti, liberamente, fanno parte di alcuni partiti. Ma quello che ci ha unito è la condivisione del programma. Già il fatto di esserci presentati dà un grosso contributo all'alternanza e garantisce agli elettori la possibilità di scegliere tra due diverse opzioni".

Per Arianna Buti c'è invece la lista "Insieme per Buti", "Civica col supporto dei partiti di centrosinistra", dice. "Siamo in continuità col percorso intrapreso in questi anni dal sindaco uscente e abbiamo raccolto attorno a noi anche nuovi candidati, conosciuti e integrati sul territorio. Alla base ci sono le fondamenta della nostra Costituzione, la solidarietà e il rispetto".

Ed eccoci ai punti salienti del programma. Secondo Monia Buti c'è necessità di agire su alcuni temi fondamentali."Lo sviluppo del territorio è la priorità e la base è la viabilità. Al momento c'è una unica strada che conduce al paese. Noi pensiamo anche alla possibilità di realizzazione di una variante per sopperire alle esigenze di oggi. In più c'è da trovare una soluzione definitiva per il problema del ponte sull'emissario".

Di "Infrastrutture sostenibili" parla Arianna Buti:"Mettere in sicurezza la viabilità esistente e realizzare nuove opere inserita nell'ambiente. Pensiamo solo alla Greenway, la pista ciclopedonale che unirà Lucca a Pontedera e che passerà anche da Buti. Ma la nostra porta di accesso verso il futuro sarà il Castello, per il quale sono già in piedi grandi progetti di recupero, che intendiamo portare avanti con grande slancio".

"Buti è un paese da rendere più attrattivo - aggiunge Monia Buti - investendo sulla grandi risorse del Monte, sia valorizzando ancor di più la produzione agricola, ma soprattutto puntando su turismo, sentieristica e sport".

"L'obiettivo è migliorare la qualità della vita di tutti - conclude Arianna Buti - proseguendo un percorso già intrapreso in questi anni e per il quale rappresentiamo la continuità."



Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Per decenni ha creato mobili in legno nel suo laboratorio nella frazione di Fabbrica. Era impegnato anche nell'associazionismo e nel volontariato
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Salvatore Calleri

QUI Condoglianze

Qui Condoglianze - Elenco necrologi

Giulia Matteoli Ved. Arzilli

Domenica 05 Dicembre 2021
Onoranze funebri
MISERICORDIA Pontedera
Onoranze Funebri


Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

CORONAVIRUS

Cronaca