QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 18°24° 
Domani 17°28° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
venerdì 19 luglio 2019

Cronaca venerdì 16 maggio 2014 ore 20:13

Furti mirati con una nuova tecnica. I ladri "sentono" il pc anche se nascosto

Non serve più proteggere gli oggetti elettronici nel bagagliaio, ora c'è lo strumento che li rileva. Il primo colpo da 2500 euro a Pontedera



PONTEDERA — Un colpo con pochi rischi da circa 2.500 euro messo a segno in pochi minuti svaligiando un'automobile con una nuova tecnica che consente ai malviventi di agire a colpo sicuro. Si tratta di un apparecchio che consente ai malviventi di capire se nell'automobile ci sono apparecchiature tecnologiche di valore. La prima vittima a Pontedera è stato un cittadino di Casciana Terme che ha lasciato la propria automobile nel parcheggio vicino agli impianti sportivi dove si trova anche la piscina comunale dalle 19.30 alle 22.30, qualche giorno fa. “I ladri - racconta la vittima del furto - grazie a questo nuovo apparecchio, hanno potuto scandagliare la mia automobile e capire senza rompere vetri che nel porta bagagli, ben occultate c'erano delle apparecchiature tecnologiche ovvero un pc, un Ipad, un hard disk esterno, varie chiavette usb e altri strumenti informatici il tutto per un valore che supera i 2500 euro. Sono stati tanto precisi i malviventi che quando sono tornato all'automobile ho aperto con il telecomando e non mi sono neppure accordo che mi avevano forzato la serratura con un cacciavite. I ladri, grazie a questo strumento, hanno agito a colpo sicuro. Mi sono accorto di essere stato derubato quando ho concretizzato che non trovavo più il pc e il resto del materiale informatico. A quel punto mi sono rivolto ai carabinieri di Pontedera che hanno avviato le indagini e dalle modalità del furto hanno dedotto che i malviventi si sono avvalsi di questa nuova tecnologia di cui non ero neppure a conoscenza”. I carabinieri hanno fatto tutti i rilievi del caso, anche se sarà difficile rintracciare il materiale informatico rubato.

Certo è che la vecchia accortezza di nascondere pc e altre borse che contengono strumenti informatici nel porta bagagli dell'automobile adesso non funziona e non mette i cittadini al riparo da furti nelle automobili.  



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Spettacoli

Attualità

Cronaca