QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 16°31° 
Domani 16°26° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
mercoledì 17 luglio 2019

Attualità giovedì 08 gennaio 2015 ore 15:42

Il cordoglio di Millozzi e Brogi per Charlie Hebdo

I messaggi dei sindaci della città della Vespa e del Mobile. Ieri, mercoledì 7 novembre, la tragedia a Parigi nella redazione del giornale satirico



PONTEDERA — Il cordoglio dei sindaci di Pontedera e Ponsacco per la strage di Parigi, nella redazione di Charlie Hebdo.

Simone Millozzi, Pontedera: Voglio esprimere la ferma condanna mia personale, dell'Amministrazione Comunale e della città di Pontedera, per la strage avvenuta ieri a Parigi. Si tratta di un atto vile e barbaro che colpisce coloro che esercitano la critica, anche forte e irriverente, verso ogni forma di potere e di autorità. Questo rende ancora più incivile questo gesto, che non è rivolto verso autorità costituite ma contro una delle manifestazioni più importanti e significative della democrazia.

Chi ha compiuto questo gesto ha cercato di ammantarsi di una missione religiosa e ideale ma ha solo indebolito la civile convivenza e la libertà.

Dobbiamo rifuggire tutti dalle “guerre sante”. Anche chi, per reazione, mette sotto accusa oggi ideali, religioni, popoli ed immigrati, sbaglia. Il miglior modo per rispondere a questo oscuro gesto è quello di alzare il livello della nostra vita civile, della libertà, della critica. Non ci stiamo a farci coinvolgere in guerre sante. Occorre liberarci tutti dall'odio e dal fanatismo e rispettare il nostro vicino, gli uomini e le donne che ci circondano. Non ci dobbiamo far dividere ma dobbiamo unire le forze degli uomini e delle donne di buona volontà per alzare il livello della vita civile tra di noi.

La condanna di questa assurda violenza deve essere unanime. Si vuole creare paura e terrore e si attacca il nostro sistema sociale attraverso l'intimidazione e la limitazione della libertà di espressione e di stampa. Non ci sono motivazioni religiose che tengano per giustificare questa barbarie che non può essere accettata nelle nostre comunità e nei Paesi con solide istituzioni democratiche. Il terrorismo e l'estremismo, di qualsiasi matrice, è da condannare senza se e senza ma. Rinnovo il nostro cordoglio e la nostra vicinanza al popolo francese e ai familiari delle vittime”.

Francesca Brogi, Ponsacco: L'attacco terroristico di questa mattina alla sede di Charlie Hebdo è terribile e lascia senza fiato. Mi vengono due considerazioni. Primo, è il momento che l'Islam moderato e tollerante faccia sentire la sua voce. Il terrorismo e la barbarie umana non devono avere nessun alibi: tantomeno la religione, che deve essere al contrario veicolo di un messaggio universale di pace. Secondo, la satira politica e la libertà di stampa sono il sale della democrazia: dovremmo ricordarcene sempre e difenderle continuamente”.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Cronaca