QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 10°13° 
Domani 15° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
martedì 19 novembre 2019

Sport mercoledì 02 luglio 2014 ore 11:15

​Il sogno “mondiale” di Sara Barderi

Sara Barderi

Appena finiti gli esami di maturità, la giovane vogatrice dei Canottieri Pontedera si prepara per i campionati del mondo under23



PONTEDERA — Dalla cittadina di provincia ai mondiali di canottaggio a Varese, con il sogno di seguire le orme di altri campioni pontederesi e conquistare magari una prestigiosa medaglia. Sara Barderi, vogatrice di 19 anni dei Canottieri Pontedera ha già avuto grandi risultati e adesso, tra gli scritti e l’orale degli esami di maturità scientifica, si prepara a partecipare ai Mondiali under 23 di canottaggio che si disputeranno a Varese dal 21 al 27 luglio.

Uno sport, il canottaggio, molto impegnativo, che certo si concilia con difficoltà con il liceo: “Ci alleniamo tutti i giorni circa tre ore, anche la domenica – ha spiegato Sara sorridendo – ma prima che mi venga chiesto rispondo io: non mi pesa per niente. Questo sport è una passione e gli allenamenti duri e ripetuti vengono pienamente ripagati dalle soddisfazioni di gareggiare per il mondo”.

Neanche il tempo di rilassarsi dopo la maturità che già l’atleta dovrà concentrarsi sull’importante gara in programma tra poco meno di tre settimane: “Oggi finisco gli esami e da domani (giovedì 3 luglio) sarò in Lombardia per preparare i mondiali. Salvo sorprese dell'ultima ora credo che gareggerò nell'otto (otto atleti che hanno un solo remo, più il timoniere ndr), è la categoria in cui ho partecipato ai mondiali anche lo scorso anno in Lituania”.

Già perché Sara, talento del canottaggio pontederese, aveva preso parte a una competizione intercontinentale nel 2013 nel Paese baltico, a Trakai, gareggiando in categoria junior: “Anche lo scorso anno ero nell'equipaggio dell'otto e in finale siamo arrivate terze dietro la Germania e la Romania. È stata una delle gare più belle insieme al campionato italiano del 2012 dove, nel due senza, io e Marina Barabotti abbiamo vinto la medaglia d'argento”.

Al secondo mondiale a soli diciannove anni e un presente da giovane promessa del canottaggio, Sara ha idee precise anche sul futuro: “Per quanto riguarda il canottaggio continuerò sicuramente – ha detto – per adesso, ho ancora molta voglia di gareggiare e provare certe emozioni che la competizione dà. Nel frattempo mi iscriverò a ingegneria biomedica, perché voglio anche continuare a studiare”.

E l’ispirazione e la voglia per il futuro per Sara arrivano di certo anche dai campioni pontederesi del passato, da Leonardo Pettinari a Lorenzo Bertini, entrambi più volte campioni mondiali nella categoria pesi leggeri: “Leonardo e Lorenzo mi danno spesso dei consigli, sono molto preziosi. Oltre a loro anche Sergio Marrucci, l'allenatore che mi segue da sempre e mi incitò a proseguire dopo una prova estiva di canottaggio. Questo è uno sport – ha concluso la giovane vogatrice – dove il talento da solo serve a poco, ci vuole una grande volontà”.



Tag

Migranti, Salvini replica al ministro Trenta: «Qualcuno si è svegliato nervosetto»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca