QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 10°18° 
Domani 10°15° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
lunedì 20 maggio 2019

Cronaca mercoledì 19 febbraio 2014 ore 16:48

Sardelli (Confesercenti): "In Valdera calano le vendite e l'attività turistica"

La delegazione di Pontedera della Confesercenti a Roma
La delegazione di Pontedera della Confesercenti a Roma

Dopo la manifestazione romana Confesercenti lancia l'allarme sui dati delle attività economiche. Da Pontedera in 150 nella Capitale per protestare



VALDERA — "Gli ultimi dati sul calo delle vendite e delle attività nel commercio e nel turismo nel nostro territorio confermano purtroppo lo stato di crisi soprattutto delle piccole imprese. Chiediamo con forza al governo che sta per nascere una risposta. Siamo andati a Roma per questo". Queste le parole del presidente dell'area Valdera di Confesercenti Toscana Nord, Luca Sardelli, al termine della grande manifestazione nazionale che ha visto per la prima volta in piazza tutte le associazioni di categoria riunite in Rete impresa Italia. Era di oltre 150 persone la delegazione Confesercenti in piazza del Popolo, guidata da tutti i presidenti delle diverse aree: per la Valdera tra gli altri, oltre al presidente la responsabile Manila Doveri ed il presidente del Centro commerciale naturale Giacomo Baldini. "Ma la maggior parte erano imprenditori - aggiunge Sardelli - a testimonianza di quanto stanno vivendo sulla loro pelle questa crisi. Perdere un giorno di lavoro per scendere in piazza è un fatto che deve far riflettere. Troppo spesso la chiusura di tante piccole attività del commercio e del turismo passa sotto silenzio. Ma stiamo parlando sempre di posti di lavoro e di famiglie". Anche dalla Confesercenti pisana quindi un appello forte al presidente del consiglio Renzi. Ancora il presidente. “Eravamo venuti a Roma per incontrare il governo. A questo punto le nostre rivendicazioni vogliamo siano inserite nell'agenda di Renzi. Partendo da una politica del credito che permetta alle imprese di rilanciare gli investimenti, poi un alleggerimento della pressione fiscale nazionale e locale oltre che del costo del lavoro, una rimodulazione delle aliquote Iva e infine una politica di sviluppo concreta che permetta alle imprese di tornare ad assumere e ai lavoratori di tornare a fare acquisti. Se vuole davvero cambiare l'Italia - conclude Sardelli - questo è il momento di dimostrarlo".



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Elezioni

Elezioni

Attualità

Elezioni