Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:30 METEO:PONTEDERA22°28°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
domenica 01 agosto 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Tokyo2020, impresa di Jacobs: oro storico nei 100 metri

Lavoro venerdì 06 dicembre 2013 ore 18:26

La crisi colpisce anche i benzinai, in dieci mesi cinque chiusure

La denuncia arriva dalla Faib Toscana Nord



PROVINCIA DI PISA — In questi mesi hanno cessato l’attività 25 impianti di distribuzione tra Pisa, Lucca e Massa Carrara, di cui 5 solamente nella provincia di Pisa, mentre il dato italiano conta la chiusura di ben 1009 impianti. Sono i dati dell’Osservatorio Confesercenti raccolti dei primi 10 mesi dell’anno nelle province di a darci un’idea di cosa stia succedendo nel settore.

L’origine di questo brusco aumento delle chiusure degli impianti è duplice: da una parte troviamo una crisi che non accenna a rallentare e che porta con se un crollo sempre più evidente dei consumi interni, dall’altra troviamo un aumento costante e talvolta incomprensibile delle tasse e in particolare delle accise sui carburanti.

Le parole di Andrea Rapaioli, coordinatore della Faib Toscana Nord, suonano come un grido d’aiuto: ”L’aumento del peso del fisco sui carburanti e sulle imprese di distribuzione ha ridotto i consumi e annullato i margini, spingendo molti impianti storici alla chiusura e aumentando l’esposizione debitoria del 50% della categoria”.

Tassazione che va ad aumentare una situazione di sofferenza già presente e che porta a risultati disastrosi, nella zona le vendite sono in picchiata (-20% su 2012) inoltre il margine di guadagno è sceso sotto il 2% del prezzo finale. Rapaioli conclude parlando di un’ulteriore macigno che grava sulle spalle dei gestori, si tratta della clausola di salvaguardia, infatti: “Se non si dovessero trovare risorse per la copertura della prima rata dell’Imu – dice il coordinatore Faib - saltata per la mancata sanatoria sui giochi, si aumenteranno di nuovo le accise. Non siamo il Bancomat d’Italia: è una vergogna che si faccia sempre cassa su questo settore”.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nelle ultime 24 ore accertate trenta nuove positività al coronavirus sul territorio, una su tre riguarda cittadini pontederesi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze

Qui Condoglianze - Elenco necrologi

Paolo Lotti

Sabato 31 Luglio 2021
Onoranze funebri
MISERICORDIA Pontedera
Onoranze Funebri


Ultimi articoli Vedi tutti

Spettacoli

Attualità

Cronaca

Attualità