QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 10° 
Domani 9° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
giovedì 17 gennaio 2019

— il Blog di

La Toscana contro le ludopatie

di - sabato 20 dicembre 2014 ore 15:24

Un problema che sta raggiungendo proporzioni enormi. 

Una piaga sociale che negli anni anche per colpa della crisi si è acuita sempre di più. Mi riferisco al gioco d’azzardo patologico, contro il quale la Regione Toscana da anni sta cercando di contrastare con apposite misure. Mentre ancora a livello nazionale manca una normativa volta a contenere le conseguenze nefaste del gioco, la Toscana già dal 2013 si è dotata di una legge volta a contenere questo dannoso fenomeno e a prevenire le ludopatie.

Nel corso dell’ultima seduta del Consiglio regionale abbiamo apportato alcune modifiche alla normativa che la rendono ancora più efficace: per i locali che non danno la possibilità di giocare d’azzardo abbiamo sostituito agli incentivi economici degli sgravi fiscali, abbiamo dato una definizione più ampia di centri scommesse e di spazi per il gioco con vincite in denaro, stabilendo per tutte queste strutture il limite di 500 metri di distanza da luoghi sensibili come scuole o ludoteche. 

Abbiamo chiarito insomma dei punti che potevamo rendere più complessa l’applicazione di una normativa che riteniamo fondamentale in quanto risultato di una vera battaglia di civiltà combattuta dal Consiglio regionale. Per quanto riguarda gli sgravi fiscali, facciamo sì che l’Irap sia incrementata al 0,3% per coloro che mantengono le macchine slot e ulteriormente ridotta dello 0,5% per quelli che se ne liberano: una misura che sarà immediatamente messa in atto dal momento che è presente nella finanziaria regionale che discuteremo la prossima settimana. 

Monitoreremo inoltre il fenomeno grazie all’attività di un Osservatorio regionale apposito


Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Politica

Spettacoli

Politica