comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 13°24° 
Domani 13°24° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
giovedì 28 maggio 2020
corriere tv
Sala: «Ci sono Regioni che non vogliono i milanesi. Me ne ricorderò quando andrò in vacanza»

Cronaca domenica 07 giugno 2015 ore 12:15

"L'acqua è avvelenata" e le rubano soldi e oro

Pensionata delle Quattro Strade truffata e derubata da falsi addetti di Acque Spa. Forse l'anziana è stata anche stordita. Indagano i carabinieri



CASCIANA TERME LARI — "L'acqua è inquinata, deve mettere tutti i gioielli e i soldi sul tavolo della cucina". Così, con una serie di chiacchiere che l'hanno fatta impaurire, una pensionata di 81 anni residente alle Quattro Strade di Lari è stata raggirata e derubata di oro e diverse centinaia di euro da due falsi addetti dell'azienda Acque Spa.

La coppia, uno giovane e l'altro sulla quarantina, sarebbero entrati di mattina nel giardinetto della palazzina dal cancello lasciato semi aperto. Con gentilezza, hanno detto all'anziana che erano dei tecnici di Acque, uno le ha mostrato addirittura il tesserino con tanto di nome. Forse hanno anche stordito la pensionata e l'hanno convinta a farli entrare in casa. Una volta dentro, i due falsi addetti hanno iniziato a raccontare alla donna che l'acqua era avvelenata, che doveva mettere sul tavolo tutti i gioielli d'oro e i soldi in contanti che aveva e che doveva staccare anche tutte le prese del telefono e degli elettrodomestici. Confusa e impaurita dalle tante chiacchiere, l'anziana ha eseguito gli ordini e in un batter d'occhio i due malviventi hanno arraffato tutto e si sono dati alla fuga.

Come la signora, anche un altro pensionato di Perignano è stato raggirato e derubato allo stesso modo.

La truffa è stata denunciata ai carabinieri, che adesso indagano. 



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Attualità