QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 13°17° 
Domani 13°17° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
sabato 25 maggio 2019

Cultura venerdì 18 aprile 2014 ore 19:35

L'Odeon diventa un cinema 3D

Il nuovo impianto sarà inaugurato lunedì 21. Panicucci: "Fondamentale salvaguardare l'attività teatrale", Cicarelli pensa a fare sistema con Pontedera



PONSACCO — Il cinema Odeon riparte del 3D. L'amministrazione comunale infatti ha dotato il cinema di un impianto per la proiezione tridimensionale, che vuole essere un primo passo per il rilancio del cinema e teatro ponsacchino, gestito per quanto riguarda le proiezioni cinematografiche dall'associazione Alidea di San Miniato. Il progetto è stato presentato in comune dal sindaco Alessandro Cicarelli, dall'assessore alla cultura Roberto Chiarugi.

La prima proiezione, che sarà una vera e propria inaugurazione è stata fissata per lunedì prossimo, la sera del giorno di Pasquetta alle 21 con il film la Ladra di libri che poi verrà ripetuto anche con le scuole del territorio.

Il nuovo impianto per le proiezioni è costato 90 mila euro e in parte è stato realizzato con un contributo regionale.

“Questo evento vuole essere la prima tappa per il rilancio del cinema Odeon – ha detto il sindaco Alessandro Cicarelli. - L'idea è quella di rilanciare il cinema e l'Odeon in generale come luogo di attrazioni culturali, realizzando un cartellone in cui inserire tutti gli eventi dell'anno. In questa struttura infatti devono convivere l'attività di proiezione, quella teatrale del territorio, i grandi eventi come quello recentemente ospitato con Allevi, e le varie iniziative culturali”. Alla presentazione dell'evento infatti era presenti anche i rappresentanti di alcune associazioni del territorio.

L'assessore Chiarugi ha spiegato: “Questa operazione nasce per valorizzare le nostro risorse e l'attività culturale, ma sopratutto con lo scopo di quello di promuovere il territorio e le associazioni devono coesistere con tutte le altre attività”.

Proprio su questo punti però alcune perplessità sono emerse da parte dei rappresentante della associazioni in particolare dell'associazione gli Amici della Musica Benozzo Gianetti e da parte di Franco Panicucci uno dei curatori del Teatro. “Per noi va bene che qui si facciano le proiezioni e si investa nel cinema, - ha detto Panicucci ma è importate tutelare il teatro, sopratutto nei giorni di giovedì e venerdì e il sabato per gli eventi di rilievo. Il teatro infatti ha dimostrato di riuscire a riempire l'Odeon , mentre il cinema per quanto sia importante portarlo avanti richiama meno gente”.

Alla fine Cicarelli ha anche lanciato in prospettiva futura la necessità di iniziare a mettere a sistema le strutture teatrali dell'area tra Pontedera, Ponsacco e Casciana Terme – Lari. “L'idea potrebbe essere quella di differenziare le proposte a seconda della tipologie visto che Pontedera ha vocazioni diverse dalle nostre in modo da diventare complementari e creare un cartellone denso di eventi che possa trarre pubblico da tutta l'area pisana. Una possibilità potrebbe essere quella di ragionare di questa prospettiva nell'ambito dell'Unione Valdera”.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Lavoro

Attualità