Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:54 METEO:PONTEDERA16°25°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
domenica 29 maggio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Champions, il balletto di Ancelotti in campo con i suoi giocatori

Cronaca venerdì 17 maggio 2019 ore 16:20

Cosa sappiamo della morte di Erik Sanfilippo

foto da Instagram
foto da Instagram

Il cadavere ritrovato sabato in un cassonetto a 650 metri dallo stadio dell'Arsenal. Un uomo fermato e rilasciato su cauzione. Scotland Yard indaga



LONDRA — Scotland Yard indaga sulla morte di Erik Sanfilippo. La polizia è stata chiamata a Tollington Road, Islington, poco prima delle 16 di sabato 11 maggio.

Un residente, che aveva smarrito il proprio cassonetto con le ruote, lo ha ritrovato a un centinaio di metri, vicino a una casa abbandonata. Dentro però c'era un cadavere. Il cittadino ha chiamato la polizia che, grazie anche all'aiuto del ristorante dove Sanfilippo lavorava, ha identificato la vittima.

Qui sotto il luogo del ritrovamento, foto da Islington Tribune.

foto da Islington Tribune

foto da Islington Tribune

Sanfilippo era originario di Prato ma viveva a Montopoli Valdarno. Si era trasferito a Londra e si stava guadagnando da vivere facendo il cameriere. In Italia aveva espresso l'ambizione di far parte del mondo dello spettacolo, partecipando a un programma televisivo.

I genitori del giovane sono arrivati oggi nella capitale inglese. Insieme a loro personale del Consolato italiano a Londra, che sta seguendo da vicino la vicenda della morte del giovane ed è in contatto con le autorità britanniche.

Dalle prime analisi sul corpo di Sanfilippo non è ancora ipotizzabile la causa di morte. Si devono attendere i risultati dell'autopsia.

Il giorno dopo il ritrovamento del cadavere la polizia ha fermato un uomo di 52 anni, ritenendolo un sospettato. L'uomo è uscito su cauzione, rimanendo a disposizione degli investigatori. La polizia, prima di rilasciarlo, ha passato al setaccio l'abitazione, che si trova vicina al luogo dove è stato ritrovato il corpo, a 650 metri dall'Emirates Stadium dell'Arsenal. 

Restano da capire i legami tra l'uomo fermato e il giovane italiano e se la morte sia stata accidentale, magari per un malore (e chi ha visto Sanfilippo morire si sia poi disfatto del cadavere, gettandolo nel cassonetto) oppure se sia stato commesso un omicidio

Aggiornamento "Morte di Erik, chi è l'uomo fermato da Scotland Yard"


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Finisce un'era in via Volterrana, dove da oltre 40 anni Cristina Bottoni ha portato avanti la sua attività. La sindaca Cecchini le regala una targa
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca