QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 18°22° 
Domani 21°31° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
lunedì 22 luglio 2019

Interviste domenica 09 marzo 2014 ore 08:00

Millozzi: "Cinque anni molto duri ma abbiamo evitato il peggio"

Simone Millozzi, sindaco uscente di Pontedera e candidato alle prossime elezioni
Simone Millozzi, sindaco uscente di Pontedera e candidato alle prossime elezioni

Intervista con il primo cittadino di Pontedera. Una riflessione sui cinque anni trascorsi e sul lavoro che lo attende se verrà rieletto



PONTEDERA — Il sindaco uscente e ricandidato alle prossime amministrative chiede agli elettori di giudicare quanto è stato fatto per mantenere la coesione sociale e vede nel dente Piaggio, l'autodromo e la ferrovia importanti carte per il futuro. Dal tribunale soppresso la più grossa delusione

Si dice e si pensa che un sindaco sia avvantaggiato quando si presenta alla seconda elezione. E' vero?
“Io penso e spero - risponde Simone Millozzi, sindaco uscente e ricandidato per la coalizione di centrosinistra Pontedera Democratica – che il giudizio degli elettori sia per quanto è stato fatto in cinque anni e per il nuovo programma elettorale”.

Ma rispetto a cinque anni fa è cambiato molto.
“E' crollata la disponibilità di risorse e ne è conseguito un pericoloso imbarbarimento generale”.

Cosa vuol dire?
“Vuol dire che la crisi economica ha messo in crisi anche il patto comunitario fra i cittadini, per cui è dilagata soprattutto la lotta degli ultimi contro i penultimi, e viceversa”.

Pontedera ha retto meglio o peggio di altre situazioni, di altri centri?
“Credo di poter dire che la nostra arma ha funzionato”.

Quale arma?
“In effetti sono due. Quella del settore sociale, dove siano riusciti non soltanto a mantenere il livello precedente ma anche a migliorarlo con la nuova comunità della Bianca, la casa famiglia di fuori del ponte, la ex Rsa dei Villaggi che presto inaugureremo a fini sociali e il centro diurno l'Aquilone, e quella della scuola. Presto inaugureremo la nuova materna di Santa Lucia e la nuova grande biblioteca, mentre iniziative sono in atto in tutte le nostre realtà”.

Ma se non c'erano soldi, come avete fatto?
“C'erano anche debiti importanti ma invece di alzare bandiera bianca, di arrenderci, abbiamo rischiato forzando la mano anche al nostro interno. Poi lo sblocco dei pagamenti decretato dal governo Letta ci ha ridato la possibilità di rimettere in circolo ben 13 milioni, grazie anche all'Unione Valdera che è stata indispensabile per evitare la paralisi totale delle attività”.

Veniamo alla politica, L'altra volta il candidato Millozzi dovette vincere due elezioni, quelle primarie e poi quelle comunali. Stavolta basta un'elezione sola.
“Ero pronto a rimettermi in gioco anche in altre primarie, ma evidentemente la valutazione del mio operato e di tutta la giunta è stato positiva”.

Ha in mente un piccolo, medio o grande cambiamento di uomini se sarà di nuovo eletto?
“Non scelgo nessuno di questi aggettivi. Aspetto e aspettiamo prima i risultati delle urne, con la certezza che tutti noi della coalizione ci metteremo la faccia e lavoreremo attivamente”.

Qual'è stata la più grossa delusione di questi cinque anni?
“E' freschissima, la chiusura del tribunale. Premesso che ho già scritto anche al nuovo ministro per fargli sapere che sarebbe giusto riaprirlo, questa chiusura è una sconfitta culturale e pratica per la città, per il suo centro storico, per il suo commercio, che ci costringe a cercar ripari”.

E l'orgoglio più grosso?
“Aver proseguito nella valorizzazione culturale, scientifica e tecnologica del dente Piaggio, che rischiava di restare un ammasso di capannoni cadenti e che invece vedrà presto cantieri per oltre 10 milioni. La zona andrà anche collegata con la piazza della stazione secondo il progetto che già abbiamo. Ma spero che vadano a buon fine anche l'autodromo, per il quale ci sono ora tutti i permessi e che sarà una pedina importante per la città e la zona, e la ferrovia Pontedera-Livorno lungo lo Scolmatore”.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Attualità

Spettacoli

Cronaca