comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:30 METEO:PONTEDERA10°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
mercoledì 02 dicembre 2020
corriere tv
Il Senato chiude l'audio a Casini mentre sta parlando e lui non la prende bene

Politica venerdì 31 agosto 2018 ore 14:45

Il sindaco lancia le primarie"aperte al centrosinistra"

Premettendo di parlare a titolo personale, Millozzi ha detto che il confronto aperto cittadino è la via migliore. I candidati non mancheranno



PONTEDERA — Nove anni e mezzo fa Simone Millozzi vinse le elezioni primarie e quella a sindaco di Pontedera senza bisogno del ballottaggio, successo ripetuto cinque anni fa. Stavolta non è ricandidabile ma entra nel tema della sua sua successione e del suo successore lanciando un messaggio al popolo del centrosinistra affinché "ci sia un confronto aperto sulla scelta del candidato per le elezioni della prossima primavera. Un confronto aperto - dice Millozzi -da affrontare con umiltà e che esclusa personaggi magari calati dall'alto. Le primarie sono lo strumento adatto per questo confronto e pur se il mio parere non è ovviamente vincolante, spero che si facciano proprio le primarie, nell'interesse della città e anche per dare anche una linea di continuità, pur nel logico cambiamento innestato da una ogni amministrazione, a quanto è stato fatto fino a ora e a quanto faremo ancora nei prossimi giorni, settimane e mesi".

Simone Millozzi ha così parlato al termine di un incontro con la stampa e le televisioni nel quale ha presentato il programma delle realizzazioni previste in questi ultimi mesi del suo governo, mentre alla domanda se appoggerà la candidatura dell'assessore Matteo Franconi alle eventuali primarie, ha risposto "non è il momento di parlarne, l'importante, ripeto, è aprire un confronto fra i cittadini, anche se da militante del Pd potrò poi esprime la mia preferenza". 

Della candidatura di Franconi si parla da tempo ma le voci corrono e si fanno anche i nomi della vicesindaca Angela Pirri, di Eugenio Leone - che ha firmato col segretario del Pd pontederese, Floriano della Bella, un accordo-impegno di ripresentare la sua Lista Arancione in appoggio al candidato Democratico - di Massimiliano Sonetti già vicesindaco e ora segretario provinciale del Pd, del consigliere comunale dottor Fabrizio Braccini, e di altri ancora.

No solo da qualche giorno qualcuno fa anche l'ipotesi di Federico Gelli; l'ex deputato pisano, non ricandidato dal PD al parlamento perchè il partito lo voleva in corsa come sindaco di Pisa, è infatti tornato in campo dando la sua disponibilità per la segreteria regionale e in una parte della casa dem, per non perdere anche Pontedera dopo Cascina e Pisa, non si esclude che Gelli possa essere un nome spendibile per mantenere il governo di una delle principali città industriali del centro Italia.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Linking Valdera

Attualità

Attualità