QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 14° 
Domani 14° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
mercoledì 13 novembre 2019

Attualità venerdì 23 gennaio 2015 ore 11:17

Millozzi ricorda Angiolini: "Grave perdita"

Il primo cittadino toccato dalla morte dell'ex militante del Pci: "Ha sempre lottato per una società più giusta e più equa. Ci mancherà"



PONTEDERA — Il lutto per la scomparsa di Fabiano Angiolini ha toccato anche il sindaco di Pontedera, Simone Millozzi. Con una lettera il primo cittadino ha ricordato che: “la città ha perso un protagonista della vita sociale e civile”.

Millozzi ha poi rivolto un pensiero alla famiglia: “Voglio inviare le più sentite condoglianze mie e dell'amministrazione comunale, alla famiglia e alle persone che hanno voluto bene a Fabiano Angiolini. Era difficile non voler bene a Fabiano Angiolini poiché lui rappresentava il prototipo di pontederese schietto e sincero, attento e solidale”.

Millozzi ha poi ricordato il politico Angiolini: “Nella sua lunga militanza politica Fabiano ha lavorato per costruire sempre una società più giusta ed equa. Non ha mai lesinato sull'impegno. Si è sempre fatto avanti a svolgere il lavoro che quella militanza richiedeva. Una persona generosa che ha avuto sempre la stima della comunità. Quando ho appreso della notizia sono rimasto incredulo. Abbiamo perso un simbolo della nostra comunità, un punto di riferimento soprattutto nel suo quartiere che amava incondizionatamente e dove era conosciutissimo. Angiolini, da poco in pensione, era stato, un importante attivista del Pci, poi era passato ai Comunisti italiani. Ha svolto la funzione di consigliere provinciale,ed era anche attivo come dirigente nel mondo del pugilato”.

Il sindaco di Pontedera ha aggiunto: “Negli ultimi anni non erano mancate divergenze di vedute su tante scelte politiche. Ma lui rappresentava comunque uno stimolo, per la nostra amministrazione, a migliorarci e a tener sempre alta l'attenzione verso i più deboli. Rinnovo il mio cordoglio e la mia vicinanza anche ai suoi famigliari e a Fabiana, sua sorella, che ha svolto importanti funzioni istituzionali nel nostro territorio e in Toscana. Caro Fabiano ci mancherai”.



Tag

Matteo Salvini fa l'accento romagnolo mentre visita un'azienda per la campagna elettorale in Emilia-Romagna

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Attualità

Cronaca