QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 22°26° 
Domani 23°34° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
mercoledì 24 luglio 2019

Spettacoli venerdì 09 gennaio 2015 ore 13:59

Moni Ovadia, Emma Dante e la carne congelata

Moni Ovadia
Moni Ovadia

Presentato il cartellone del Teatro Francesco Di Bartolo diretto dal regista Dario Marconcini. Spettacoli di livello nazionale e locale



BUTI — Moni Ovadia, Emma Dante, Arianna Scommegna e la storia della carne surgelata a Buti. E' un cartellone ricco e variegato quello che il teatro Francesco Di Bartolo propone per i primi cinque mesi del 2015: “Come al solito siamo di fronte a un programma di grande livello – spiega l'assessore alla cultura Isa Garosi – che unisce spettacoli di livello nazionale e cultura popolare perché Buti è luogo di poesia e teatro e quest'anno ci saranno tre eventi di compagnie locali”.

Il direttore artistico del Di Bartolo è Dario Marconcini, regista e attore con alle spalle una carriera lunghissima: “Siamo soddisfatti del lavoro, apriremo martedì 13 gennaio con Moni Ovadia che presenterà Il registro dei peccati. Ovadia porta avanti una tradizione ebraica che cerca di tener viva. Tra i tanti nomi e spettacoli mi piace sottolineare quello del 21 febbraio che vedrà protagonista la vincitrice del premio Ubu come miglior attrice Arianna Scommegna che, diretta da Renata Sciaravino interpreterà Potevo essere io, ambientato nella periferia nord di Milano. Domenica 1 marzo sarà invece la volta di Emma Dante che porterà in scena, soprattutto per i più piccoli, Tre favole per un addio. Avremo anche due nostre produzioni, la prima diretta da Mario Rigoni Stern e Francesco Niccolini parlerà della prima guerra mondiale, Senza vinti né vincitori. La seconda è mia, un lavoro su Harold Pinter e s'intitolerà Voci di famiglia. E' tratto dalla radio perché sono testi trasmessi dalla Bbc nel 1981”.

Oltre al cartellone classico anche produzioni locali come La carne congelata. La storia, scritta da Elisabetta Dini e Enrico Pelosini, della macelleria e dei butesi nel 1972, quando arrivò in paese la carne congelata. Gli altri due spettacoli butesi sono L'inferno dentro, diretto dal regista butese, ma che vive a Londra, Gabriele Paoli e il musical La leggenda di Hercules.

Sul sito teatrodibuti.it oltre alle informazioni su tutta la stagione teatrale si potrà vedere anche tutti gli spettacoli del Teatro ragazzi.

Pochi mesi fa il teatro Di Bartolo è stato restaurato all'esterno: “Adesso vorremmo sistemare anche la Società operaia – riprende l'assessore - edificio che sta proprio davanti al teatro. Il sogno del sindaco Lari e dell'amministrazione è quello di ripredere l'idea del Teatro del sale e offrire alta cucina perché Buti è un paese con grandissima tradizione gastronomica. Chi non è mai stato a cena o pranzo in qualche ristorante butese?” conclude Garosi.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Spettacoli

Politica

Attualità