Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:36 METEO:PONTEDERA14°24°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
venerdì 14 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Commesso eroe salva la collega dal rapinatore con la pistola puntata

Attualità lunedì 27 maggio 2013 ore 12:50

Multe, aumentano quelle per pulizia, rifiuti e cani incustoditi



L’amministrazione comunale inasprisce il regolamento e rincara le multe per i trasgressori

Lari – Il Comune inasprisce il regolamento di polizia urbana e aumenta sanzioni e obblighi per la pulizia di portici e cortili, per i rifiuti e per gli animali domestici. Modifiche approvate nell’ultima seduta del consiglio comunale con le quali l’amministrazione spera di tutelare il territorio e scoraggiare comportamenti incivili. In materia di pulizia dei terreni ad esempio, per prevenire incendi e garantire sicurezza, igiene e decoro nei centri abitati i proprietari di prati e scarpate dovranno provvedere a taglio e asporto dell’erba fino a 40 metri dalle abitazioni e a 10 metri dal confine stradale, pena una sanzione di 600 euro. Al capitolo rifiuti, è stata aggiunta un’apposita violazione per coloro che gettano nei cassonetti rifiuti diversi da quelli previsti. I trasgressori, come chi colloca i cassonetti per la raccolta porta a porta fuori dalle abitazioni in giorni diversi da quelli stabiliti, rischiano una multa da 25 a 150 euro. È stato inoltre aumentato l’importo della sanzione per chi lascia i sacchetti dell’immondizia fuori dai raccoglitori: da un minimo di 100 ad un massimo di 350 euro. Altra modifica al regolamento obbliga il proprietario, o chi in quel momento tiene l’animale, di impedire la fuga dal luogo in cui viene tenuto e vieta di lasciare in area pubblica cani incustoditi. Pena per chi non rispetta queste regole, una sanzione che va da 50 a 150 euro. Dopo le lamentele e le richieste di alcuni cittadini, l’amministrazione comunale inasprisce le multe e nella delibera di consiglio sottolinea che “non c’è assolutamente volontà vessatoria o di fare cassa, ma speriamo che sanzioni più aspre siano sufficienti a scoraggiare certi comportamenti”.

Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Cordoglio dell'Ateneo senese, dove Ceccanti ha insegnato fino a 78 anni. Nel 1992 fu insignito come Grande Ufficiale al Merito della Repubblica
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità