QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 11°15° 
Domani 11°15° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
venerdì 22 novembre 2019

Cronaca domenica 06 luglio 2014 ore 18:32

Oltre 600 etichette per brindare a Terricciola Wine

In 5mila per la notte bianca del vino, prossimo appuntamento il 10 agosto con Calici sotto le stelle



TERRICCIOLA — Buon vino, buon cibo, tanta allegria e accoglienza. Terricciola Wine, la notte bianca del vino anche per l’edizione 2014 si conferma un successo. Oltre 5000 persone sono arrivate nel borgo dell’Alta Valdera per la serata, per fare festa e degustare i pregiati vini e non solo; i produttori hanno presentato anche grappe e passiti, ovviamente accompagnati dalle specialità gastronomiche. Una festa ben riuscita grazie all’impegno organizzativo di tutti, commercianti e associazioni di volontariato e in particolare del Comune: l’assessore alle attività produttive Mirko Bini e il sindaco Maria Antonietta Fais, sono stati in giro tra stand e locali per accertarsi che tutto andasse bene fino a tarda notte.

Per questa edizione di Terricciola Wine erano presenti 34 aziende che hanno presentato oltre 1600 etichette pregiate e oltre al vino hanno riscosso molto successo le selezioni di vin santo, distillati, pinot nero, presentati con vari abbinamenti, nel caso delle grappe ad esempio dal cioccolato al sigaro Toscano. Alla fine i bicchieri ritirati dagli avventori all’ingresso del borgo sono stati circa 1000. Un’occasione importate per molti produttori del territorio e delle zone vinicole della provincia di Pisa per far conoscere le peculiarità dei loro prodotti. A Terricciola infatti la viticoltura è uno dei settori trainanti dell’economia. Alla fine della serata erano state stappate solo dagli stand che proponevano le degustazioni, oltre 600 bottiglie di vino. Da sottolineare che alla notte bianca hanno partecipato molti giovani e non solo esperti, gli avventori infatti sono arrivati anche da fuori Toscana indizio di una crescente notorietà dell’evento e del rosso di Terricciola.

Sull’esito della festa l’assessore alle attività produttive Bini infatti ha spiegato: “Le aziende hanno partecipato da tutta la provincia di Pisa. Le associazioni e i commerciati hanno fatto un ottimo lavoro e contribuendo alla buona riuscita della serata. Questa manifestazione conferma Terricciola come fulcro della produzione vinicola della provincia di Pisa. Proprio per questo il prossimo anno ci piacerebbe ospitare aziende di altre zone di Italia per dare un’opportunità di conoscenza e confronto di altre realtà vitivinicole. L’obiettivo è – ha concluso Bini - essere una città del vino cosmopolita del gusto e darci una dimensione specifica a livello di area Toscana”.

Prossimo appuntamento con il vino e viticoltori di Terricciola il 10 agosto, la notte di San Lorenzo con Calici sotto le stelle



Tag

Mes, Di Maio: «Nessuno scontro con Conte»

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Cronaca

Attualità