QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 17°24° 
Domani 15°19° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
giovedì 24 ottobre 2019

Politica mercoledì 27 febbraio 2019 ore 06:30

L'opposizione fa un bilancio dei cinque anni

Nico Giusti di "Cambiare in Comune" ha ripercorso, attraverso le cose fatte, i cinque anni dal 2014 a oggi, passati sui banchi dell'opposizione



PALAIA — Nico Giusti, capogruppo di Cambiare in Comune è intervenuto con una lunga nota per tracciare un bilancio dei cinque anni di lavoro passati sui banchi dell’opposizione. 

Giusti ha tracciato il bilancio insieme ai consiglieri della sua lista.

"Sono stati da noi presentati e discussi, nel corso di 36 Consigli Comunali, ben 36 documenti tra mozioni, interrogazioni, interpellanze e ordini del giorno, oltre alla redazione di una lunga serie di articoli e comunicati stampa".

"Ci siamo occupati:

  • della questione “Fondi Rustici” di Montefoscoli, denunciando sia in Consiglio Comunale che attraverso comunicati stampa, le poco convincenti e non limpide operazioni intraprese da Provincia e Comune nella conduzione dell’intera vicenda, poi sfociata nel triste epilogo della messa in liquidazione dell’azienda e nel preoccupante stato di abbandono e degrado del prezioso patrimonio immobiliare;
  • dei mutati scenari politico-economici all’interno dell’Unione Valdera all’indomani dell’uscita dei Comuni di Chianni, Lajatico, Peccioli, Terricciola e Ponsacco, invitando l’Amministrazione ad un’attenta verifica di convenienza finanziaria o meno per la permanenza del Comune di Palaia al suo interno;
  • del regolamento Tari e della relativa tassa sui rifiuti per la quale abbiamo evidenziato, in sede di approvazione, la presenza di alcuni errori nel calcolo della medesima;
  • dell’irregolarità commessa dall’Amministrazione Comunale nell’applicazione dell’aliquota IMU sui terreni agricoli a mezzo di più interrogazioni e di un esposto alla Corte dei Conti;
  • del fenomeno accoglienza profughi sul territorio comunale con richiesta di chiarimenti sull’effettivo numero dei richiedenti asilo, sulle strutture ricettive scelte all’interno del Comune, sulle somme stanziate per il loro soggiorno e sulle misure di prevenzione sanitaria adottate per tale emergenza".

"Abbiamo segnalato bandi regionali e statali per ottenere possibili finanziamenti riguardanti:

  • il collegamento ciclo-pedonale tra gli abitati di Forcoli e Baccanella, infrastruttura che ad oggi continua ad essere mancante con disagi per gli spostamenti pedonali tra le due frazioni;
  • la riqualificazione e il recupero dei centri storici, dal momento che il nostro territorio offre un ambio panorama di antichi borghi suggestivi da riqualificare e valorizzare maggiormente".

"Ci siamo fatti promotori in Consiglio Comunale di diverse iniziative tra le quali:

  • l’adozione di uno spazio a verde pubblico con il progetto “adotta un’aiuola”, impegnandoci personalmente nella manutenzione del giardino del poliambulatorio di Forcoli;
  • il contrasto all’abuso compulsivo delle slot-machine presentando, tra le varie misure deterrenti, anche il progetto di un logo identificativo no-slot da affiggere nei vari esercizi pubblici aderenti alla campagna di sensibilizzazione;
  • la proposta di intitolazione di un settore del campo sportivo Brunner di Forcoli alla memoria di Marco Consoloni, ex presidente della blasonata e prestigiosa squadra di calcio del Forcoli, mozione approvata e poi attuata;
  • la segnalazione di una discarica abusiva di materiale in amianto in prossimità di un casolare abbandonato promuovendo al contempo l’attuazione di alcuni provvedimenti atti a contrastare il fenomeno dell’abbandono e ad incentivare una corretta pratica di rimozione e bonifica dell’amianto da parte dei privati cittadini;
  • la limitazione dell’uso di pesticidi, sia in agricoltura che in ambito privato, e la richiesta di istituzione di una commissione consiliare denominata “Commissione fanghi in agricoltura e salvaguardia del territorio agricolo” a seguito della grave vicenda dello smaltimento illegale dei fanghi nocivi sui terreni agricoli del Comune di Palaia;
  • l’indicazione di provvedimenti da adottare a seguito dell’incalzare di episodi di furti e scasso negli esercizi commerciali e nelle abitazioni private, promuovendo anche la stipula di un “assicurazione del cittadino” per i danni da furto".

In conclusione: "Tra varie altre azioni citiamo - ha terminato Giusti - la richiesta di informazioni sulle procedure per l’assegnazione di alloggi di edilizia agevolata e sulle indagini condotte da APES riguardo alle certificazioni pervenute dalle Ambasciate o Consolati dei paesi di provenienza dei cittadini extracomunitari assegnatari di alloggi popolari all’interno del Comune di Palaia per verificare l’assenza di titolarità di diritti di proprietà su immobili o altri diritti reali all’estero da parte degli stessi".



Tag

Manovra, Fioramonti: "Sono preoccupato, risorse per la scuola sembrano poche"

Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Politica

Sport

Lavoro