QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 12° 
Domani 9° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
martedì 10 dicembre 2019

Attualità giovedì 14 novembre 2019 ore 09:06

Bocelli all'Unesco, ancora caos sulle sue parole

Ha lanciato Voices of the World, parte del suo programma di aiuto per i bimbi sfortunati. Luci accese sulle parole su Domingo, accusato di molestie



PARIGI — Il tenore Andrea Bocelli è intervenuto a Parigi, nella sede dell'Unesco per lanciare Voices of the world, un altro passo in avanti della sua fondazione per aiutare i bambini poveri e o vittime delle guerre nel mondo.

L'Andrea Bocelli Foundation (ABF) è nata nel 2011. Abf ha costruito cinque scuole ad Haiti e ogni giorno fornisce 100.000 litri d'acqua ai quartieri più poveri.

Il progetto con Haiti ha permesso a molti giovanissimi cantanti, usciti dalla miseria, di accompagnare Bocelli in tournée. Il maestro intanto ha firmato con Unesco un protocollo per sviluppare progetti simili in Medio Oriente e in Africa.

Di Bocelli tuttavia si parla non solo per questa iniziativa benefica, che va avanti e si diversifica da otto anni, ma anche delle parole che ha rilasciato qualche giorno fa ad Associated Press sulla situazione del suo amico Placido Domingo, accusato di molestie sessuali.

Il tenore di Lajatico ha definito "assurdo" il boicottaggio che sta subendo Domingo. Poi ha spiegato la sua posizione: "Domani può venire fuori una signora e dire Andrea Bocelli mi ha molestato 10 anni fa, e da quel giorno nessuno vuole cantare più con me. È assurdo". 

Bocelli ha anche aggiunto che se le accuse trovassero riscontro "il mio giudizio morale" verso Domingo "cambierebbe, ma non quello artistico, perché si tratta di due cose diverse. Nel passato molti artisti hanno avuto una moralità discutibile".



Tag

Evasione fiscale, Mattarella agli studenti: «Fenomeno indecente»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Cronaca