QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 17°31° 
Domani 19°30° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
venerdì 17 agosto 2018

Attualità martedì 15 maggio 2018 ore 15:05

Le storie del Decamerone abbracciano la Valdera

Si terrà dal 26 maggio al 17 giugno la prima edizione di Festivaldera. Boccaccio riletto da Santeramo attraverso D'Amore, Foglietta e Santamaria



PECCIOLI — La cultura, il teatro, le storie di Boccaccio. Sono questi i fili conduttori tessuti attraverso i territori di Pontedera, Peccioli e Montaione dalla prima edizione di Festivaldera, presentato stamane al museo del Palazzo Pretorio dal sindaco di Peccioli Renzo Macelloni, il collega di Pontedera Simone Millozzi, il vicepresidente della Fondazione teatro della Toscana Antonio Chelli, il dirigente di The Other Theatre Carlo Calabretta, il ceo Toscana Resort Castelfalfi Gerardo Solaro del Borgo e il drammaturgo Michele Santeramo.

Il progetto culturale e turistico di valenza triennale in programma dal 26 maggio al 17 giugno nasce dalla collaborazione fra la Fondazione PeccioliPer, la Fondazione Teatro della Toscana e dal nuovo brand culturale The Other Theater, con il contributo della Fondazione Pisa e della Belvedere Spa, con il patrocinio dei Comuni di Peccioli, Pontedera e Montaione e in collaborazione con Toscana Resort Castelfalfi.

Il festival si svolgerà all'anfiteatro del Teatro Era a Pontedera, all'anfiteatro Triangolo Verde di Legoli e nel borgo di Castelfalfi e si compone di sei serate-evento legate alla riscrittura del Decamerone a cura del noto drammaturgo Michele Santeramo e su musiche originali del violoncellista Francesco Mariozzi.

"Riscrivere un classico significa cercare dentro quei racconti un collegamento vivo - ha commentato Santeramo -, come deve essere il teatro, con il presente, cercare di capire quanto quelle pagine abbiano ancora da raccontare e insegnare. Il teatro ha il compito di vivificare le storie, sempre, e anche in questo caso l'obiettivo è avvicinare quelle pagine al presente degli spettatori".

Si parte il 26 maggio alle 19,30 all'anfiteatro del Teatro Era con una serata inaugurale che avrà come protagonisti Michele Santeramo, Francesco Mariozzi e la compagnia teatrale Bohemians Arte e Musical.

Storie del Decamerone è composta da quattro capitoli interpretati da celebri attori italiani, di cui tre si svolgeranno all'anfiteatro del Teatro Era e uno all'anfiteatro Triangolo Verde a Legoli.

Il 31 maggio alle 21,30 Marco D'Amore tratterà Un Amore, mentre il 3 giugno Anna Foglietta si soffermerà su Una Guerra e l'8 giugno Claudio Santamaria si confronterà con Il Potere.

La quarta sera, il 10 giugno alle 21,30 a Legoli, i tre attori saliranno insieme sul palco dell'anfiteatro all'interno dell'impianto di smaltimento rifiuti per interpretare Il Caso e l'invenzione con l'accompagnamento di un particolare ensemble musicale.

Gran finale del festival il 17 giugno dalle 16 alle 21,30 a ingresso gratuito nel borgo di Castelfalfi con Racconti dal Decamerone in forma di spettacolo itinerante in italiano e in inglese, con la compagnia Bohemians Arte e Musical.

"La valle è la culla di esperienze fatte altrove - ha commentato ancora Santeramo spiegando perché la Valdera - che confluiscono dentro un territorio per contribuirne a indicarne un senso. La valle è culla che di per sé vive e accoglie nel suo ventre acqua, storie, derive. E' il posto in cui ancora, come i dieci del Decamerone, poter cercare una casa, ciascuno per sé e trovare il modo di scampare al pericolo, di ritrovarsi in tanti a raccontarsi storie, a mettersi allo specchio, a riconoscersi". 



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Sport