comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 20°31° 
Domani 19°33° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
domenica 05 luglio 2020
corriere tv
Decreto rilancio, ecco le novità da sapere

Attualità venerdì 20 settembre 2019 ore 16:35

Sanità, check up gratuiti e sconti

Madonna, Grana e Macelloni

Il Comune ha sottoscritto una convenzione con la Casa di Cura di San Rossore a favore dei 55-65enni con riduzione della retta per tutti gli altri



PECCIOLI — Tutti i cittadini pecciolesi in età fra i 55 e i 65 anni, l'età considerata più a rischio specialmente per le donne, potranno sottoporsi gratis a un check-up nella Casa di Cura di San Rossore a Pisa il cui costo di 350 euro sarà coperto dal comune. Mentre tutti gli altri cittadini potranno avere lo sconto del 10% sulla retta, 17% sugli esami diagnostici e 20% su quelli ematochimici (esame del sangue) mentre costerà 130 euro una visita specialistica applicabile per ogni settore. 

E un ulteriore sconto, del 20% sugli esami diagnostici e 30% su quelli ematochimici, mentre per le rette sarà ancora del 10%, sarà praticato per i circa 900 soci della Belvedere, anche non residenti. Inoltre la Casa di Cura ha annunciato con Simona Rossi uno sconto al comune di Peccioli per un importante e innovativo test prenatale basato sul prelievo di sangue con con controllo del Dna, test che la Regione ha per ora concesso soltanto all'ospedale di Careggi

La convenzione con San Rossore è un altro intervento nel sociale del comune di Peccioli come quelli per la casa o la residenza, intervento che Renzo Macelloni definisce "Il più importante di tutti perché prima di tutto viene la salute". L'iniziativa è stata presentata con l'intervento, oltre a quello del sindaco, dell'avvocato Andrea Madonna presidente della Casa di Cura privata di San Rossore e della dottoressa Maria Grana direttore sanitario. Macelloni ha anche ringraziato il medico pecciolese dottor Panizzi "per la collaborazione data per arrivare alla stipula della convenzione", mentre Macelloni, Madonna e Grana hanno spiegato e ribadito, praticamente a una voce, che "questa iniziativa non vuol essere contro la sanità pubblica toscana ma vuole offrire una strada a chi, a esempio, ha bisogno di una diagnosi rapida, magari nel corso di una mattinata".

Mario Mannucci
© Riproduzione riservata



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Cultura