QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 4° 
Domani 11° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
giovedì 12 dicembre 2019

Cronaca lunedì 08 agosto 2016 ore 15:20

Istigò alla jihad su Fb, Jalal torna in carcere

Sono durati pochi giorni gli arresti domiciliari per il giovane marocchino. Il tribunale del riesame ha deciso di rimetterlo dietro le sbarre



PISA — I giudici del tribunale del riesame hanno accolto il ricorso del pm Angela Pietroiusti e per questo motivo gli arresti domiciliari concessi a Jalal El Hanoui sono stati effettivi per pochi giorni.

Il giovane di 26 anni di nazionalità marocchina, accusato di istigare alla jihad tramite i social network aveva ottenuto alcune settimane fa gli arresti domiciliari senza che potessero essere effettivi a causa della mancanza del braccialetto elettronico, arrivato solo pochi giorni fa. Nei fatti quindi ii giorni che il marocchino ha trascorso nella sua residenza a Ponsacco sono stati pochissimi. 

Gli avvocati Tiziana Mannocci e Marco Meoli, difensori di Jalal, hanno fatto sapere che ricorreranno in cassazione. Jalal si è sempre dichiarato innocente.



Tag

Mes, Lucidi annuncia voto in dissenso, contestato dalla ex-M5s Nugnes e dai compagni di gruppo

Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Cultura

Attualità

Attualità