Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:00 METEO:PONTEDERA13°27°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
sabato 13 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Bossi: «Salvini? Serve andare verso un nuovo leader»

Politica mercoledì 14 dicembre 2022 ore 16:30

Primarie Pd, ecco i sindaci per Bonaccini

L'iniziativa inaugurale del coordinamento provinciale per Bonaccini

Lanciato il comitato per promuovere la candidatura del presidente emiliano-romagnolo: ecco quali sindaci di Valdera e Cuoio hanno aderito



PISA — Si smuovono le acque anche all'interno del Partito Democratico della Provincia di Pisa: è stato lanciato, infatti, il coordinamento per la candidatura di Stefano Bonaccini alla segreteria per le primarie del prossimo 19 Febbraio.

A guidarlo sarà il giurista Mario Iannella, che è anche responsabile per gli Enti locali dei dem pisani. Accanto a lui, però, ci saranno anche 5 under 40: Azzurra Bonaccorsi, membro dello staff della presidenza del Consiglio regionale, il sangiulianese e consigliere comunale Franco Castellani, il volterrano Jonni Guarguaglini e due amministratrici della Valdera, ovvero la sindaca Francesca Brogi e l'assessora pontederese Sonia Luca.

"Proponiamo un coordinamento, che sarà aperto e integrato nelle prossime settimane, di cui sono molto orgoglioso: persone già impegnati nel partito o nelle istituzioni, con provenienze politiche e personali diverse, rappresentativo di tutto il territorio provinciale - ha detto Iannella - a questo gruppo si aggiungeranno i componenti della segreteria provinciale e gli amministratori che hanno manifestato la volontà di sostenere la candidatura di Bonaccini. Nove sindaci hanno già sottoscritto l’appello degli amministratori a suo sostegno".

Nove sindaci, appunto, che sosterranno il presidente dell'Emilia-Romagna nelle primarie: si tratta di Cristiano Alderigi (Calcinaia), Massimiliano Angori (Vecchiano e presidente della Provincia), Arianna Buti (Buti), Dario Carmassi (Bientina), Giovanni Capecchi (Montopoli in Val d'Arno), Sergio Di Maio (San Giuliano Terme), Simone Giglioli (San Miniato), Renzo Macelloni (Peccioli) e, appunto, Brogi. 

"Intorno alla disponibilità di Bonaccini abbiamo raccolto da subito il consenso di quanti vedono in lui il modo per tenere unito il partito, per rinnovarlo attraverso idee profonde di trasformazione della società, per tornare a occuparci di quei temi che abbiamo abbandonato in questi anni - ha aggiunto - esperienza, profondità e lo sviluppo di un modello virtuoso tra economia, cittadini e imprese: questi sono i principali contributi che Bonaccini può dare da subito".

"Veniamo dal peggior risultato del Partito Democratico in termini numerici e da una sconfitta elettorale in termini di seggi mai registrata dal centrosinistra italiano - ha concluso - ai ministri e alle persone che hanno gestito quella fase diciamo grazie, ma è il momento in cui si affermi qualcosa di nuovo. Penso che Stefano sia un amministratore serio che conosce la fatica del riformismo: fare giorno dopo giorno un pezzetto di rivoluzione, cambiare il Paese per pezzi".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La struttura comprende un campo regolare in parquet, una palestra aperta per gli allenamenti e la predisposizione di un'area bar
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Politica

Sport

Politica