QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 9° 
Domani 13° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
sabato 16 novembre 2019

Attualità lunedì 13 ottobre 2014 ore 17:00

Servizi all'utenza, accordo tra Asl 5 e Farmacie

La firma dell'accordo tra Asl e titolari di farmacie

Si va dalla prenotazione di visite specialistiche, al pagamento del ticket e all'attivazione di punti informativi. Una rete capillare sul territorio



PISA — Siglato l’accordo quadro tra Asl 5 e farmacie pubbliche e private a cui potranno aderire singolarmente e volontariamente i titolari e i soggetti pubblici gestori delle singole farmacie convenzionate.

L’accordo prevede l’erogazione di alcuni importanti servizi per la cittadinanza.

Si va dall’attività di prenotazione all’incasso ticket. Dal servizio di attivazione della tessera sanitaria elettronica alla consegna al pubblico del kit completo relativo alla rilevazione del sangue occulto nelle feci e all’attività di primo punto informativo per i servizi sanitari offerti dalla Asl.

A illustrare linee guida e servizi oggetto dell’accordo il direttore generale dell’Azienda Usl 5 di Pisa Rocco Damone, il direttore della unità operativa farmaceutica territoriale Asl 5 Tiberio Corona, Riccardo Froli per Federfarma Pisa, Carla Pucciarelli di Cispel Confservizi Toscana, Fabio Armani presidente farmacie comunali di Pisa.

“Considero un’opportunità per i cittadini questa intesa che consolida il rapporto dell’Azienda con il sistema territoriale delle farmacie che ha raggiunto un livello di perfetta integrazione col servizio sanitario nazionale – sottolinea il direttore generale Rocco Damone –. Ringrazio tutti i soggetti coinvolti per il confronto costruttivo che ci ha portato a chiudere questo importante accordo che conferma l’attività di prenotazione già erogata dalle farmacie ed aggiunge altri servizi per i quali le stesse saranno remunerate. L’obiettivo è creare una rete di farmacie dei servizi che siano in grado di integrare quelli erogati dai nostri distretti coprendo capillarmente il territorio e fasce orarie più ampie”.

“Quello che a noi interessa – aggiunge Riccardo Froli, presidente di Federfarma Pisa – è il rapporto con le istituzioni e il riconoscimento della importanza delle farmacie quale ultimo anello e primo front-office del sistema sanitario regionale. In noi l’Azienda Usl trova un interlocutore serio e affidabile sul quale appoggiarsi per fornire risposte efficaci ai bisogni del cittadino”.



Tag

Acqua alta a Venezia, sui social si sdrammatizza così

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Sport