QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 9° 
Domani 14° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
mercoledì 13 novembre 2019

Attualità mercoledì 25 settembre 2019 ore 13:00

Fondoschiena femminile sul manifesto, è polemica

È la pubblicità di una palestra. Il caso è stato sollevato dalla "Casa della donna": “Manifesto sessista”. È stato oscurato, verrà rimosso



PONSACCO — Nella città del mobile e in tutta la provincia di Pisa si è creata una discussione su un manifesto pubblicitario in cui è raffigurato un fondoschiena di una donna. Il manifesto è appeso nel territorio comunale ponsacchino e rappresenta un’offerta pubblicitaria di una palestra.

A sollevare il caso, ieri, è stata la Casa della donna di Pisa che, riguardo al manifesto, ha scritto: "Vi sembra possibile che una palestra possa ottenere l'affissione pubblica di un manifesto così sessista, maschilista e offensivo nei confronti delle donne? A noi pare una cosa assolutamente inaccettabile e chiediamo che il manifesto venga rimosso subito".

La Casa della donna aveva chiesto di sostenere questa protesta scrivendo al Corecom Toscana, poco dopo ha spiegato: "Buone notizie! Ci hanno comunicato che il manifesto è stato coperto e che a breve verrà rimosso. Inoltre il Comune di Ponsacco metterà mano ad un regolamento sulle affissioni così da evitare in futuro casi simili. Un grande grazie a tutte e tutti coloro che si sono mobilitate/i!".

Anche la sindaca Francesca Brogi era intervenuta per commentare la vicenda e spiegare la posizione e le decisioni assunte dal Comune: "Sul nostro territorio sono comparsi cartelloni pubblicitari altamente offensivi della dignità delle donne. In tanti ce l'hanno segnalato e si tratta di una grave mercificazione del corpo femminile. Abbiamo attivato tutti i controlli necessari per capire se ci sono i presupposti per rimuoverli. È la prima volta che ci capita e ci spinge a tutelarci da eventuali altri casi come questo. Porteremo la questione nella Commissione comunale per le pari opportunità per dotarci di un regolamento contro le pubblicità offensive. Sarà uno strumento in più su cui i cittadini potranno contare per combattere le discriminazioni di qualsiasi tipo".



Tag

Sotis incalza Salvini: «Fa paragone operai Ilva-Balotelli ma deve andare in Parlamento a discuterne»

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Attualità

Cronaca