QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 13° 
Domani 12° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
lunedì 09 dicembre 2019

Politica venerdì 15 settembre 2017 ore 16:00

"Nessuno ha dichiarato l'inagibilità della scuola"

Leonardo Mattolini

Il consigliere comunale di Forza Italia Leonardo Mattolini attacca l'amministrazione comunale riguardo la chiusura della scuola Fucini



PONSACCO — "Quello liquidato con un semplice trafiletto dettato da una conferenza stampa è invece un questione assai più grave ed importante. La vicenda della chiusura della scuola Fucini è in effetti qualcosa di poco chiaro per i tempi ed i modi in cui è avvenuta . L’impressione è che pur di realizzare un’opera pubblica quale la scuola, che sta a cuore a tutta la cittadinanza, ma che ha già visto questa amministrazione cambiare idea più volte sulla collocazione dimensione e fattibilità, si faccia appello demagogicamente alla sicurezza di una scuola che, così mi risulta, nessuno ad oggi ha dichiarato inagibile". Sono le parole del consigliere comunale di Forza Italia Leonardo Mattolini in merito alla vicenda della chiusura della scuola Fucini.

"La vicenda ha contorni poco chiari per non dire oscuri ed insinua domande e interrogativi non fugati né dal sindaco né dai tecnici comunali - sostiene Mattolini -. Il problema statico (che è quello che ha intimato la chiusura) , e non simico è arrivato solo a tre giorni dall’apertura della scuola, mentre il progetto di manutenzione della scuola risale al periodo primaverile, negligenza superficialità o mancanza di attenzione? Per le altre scuole non si è ancora proceduto ad una verifica statica e di vulnerabilità sismica e solo adesso si promette una campagna conoscitiva, in notevole ritardo rispetto alle esigenze di conoscenza della sicurezza degli edifici scolastici".

E ancora: "Si parla di appalto di 500.000 euro mentre il bando iniziale per la sistemazione della scuola era di soli 200.000. Si parla di nuovo progetto pre concettualmente, senza aver ancora effettuato una controperizia, come prevede la legge, sulla staticità della scuola. Tanta solerzia nel dire che a dicembre sarà pronto il progetto e non tanta celerità nel dare incarico per una verifica più approfondita della scuola. Si parla di progetto pronto a dicembre quando non si è ancora indetto un concorso pubblico per la progettazione quando la trasparenza, le disposizioni normative, e la corretta gestione della cosa pubblica impongono un bando pubblico di progettazione. (forse il progetto è già fatto?). Confidando nella trasparenza, correttezza del sindaco e della giunta - ha concluso Matteoli - ci auguriamo che si faccia effettiva chiarezza sulle dinamiche sopracitate, restando però viva la sensazione che si amministri senza una vero progetto programmatico che vada nel senso del bene comune e della crescita del paese".



Tag

Segre e Mattarella alla Prima della Scala di Milano

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità