Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:PONTEDERA12°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
domenica 16 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
La lezione di Burioni: «Omicron? La scelta è se incontrarlo da vaccinati o da non vaccinati»

Cronaca giovedì 07 settembre 2017 ore 09:55

Muore conosciutissimo chirurgo

Giorgio Argelli

Per diversi decenni aveva lavorato all'ospedale Lotti, curando migliaia di pazienti. La data e l'ora dei funerali. Il cordoglio sui social



PONSACCO — Giorgio Argelli, 82 anni, è morto nella notte tra martedì e mercoledì. Da tempo era in pensione e si era ritirato nella villa di famiglia a Valdicava. Marito di Grazie Taliani, pittrice e donna molto conosciuta in Valdera. 

Numerosissime le persone che in queste ore si sono strette intorno alle famiglie Argelli e Taliani. Tanti i messaggi di cordoglio, privati e pubblici, anche sulle bacheche social di Grazia Taliani e dei figli Alessandro, Chiara e Aby.

Argelli durante la sua attività all'ospedale Lotti, durata diversi decenni, ha conosciuto e curato migliaia di persone.

I funerali sono in programma oggi pomeriggio alle 15,30, nel duomo di Pontedera. La salma, da ieri, è esposta nella casa a Valdicava. Argelli sarà sepolto nel cimitero di Treggiaia.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nella provincia di Pisa, tra ieri e oggi, sono state registrate oltre 1.400 nuove positività. In tutta la Regione, invece, sono 11.761 i contagiati
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

STOP DEGRADO

Sport

STOP DEGRADO