QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 12°16° 
Domani 11°15° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
lunedì 16 dicembre 2019

Attualità lunedì 15 maggio 2017 ore 14:10

Caro lei, vedesse il giovedì !

La piazza-giardino più 'bellina' della città è quella in zona stazione dedicata alle 'Vittime dei lager nazisti'. Ma gli italiani non ci vanno



PONTEDERA — Dialogo (reale) tra un passeggere munito di bicicletta e reduce da una pratica assicurativa (il sottoscritto) e un pensionato con cagnolino a guinzaglio che mostra tutto il suo pessimismo sulla zona stazione. Lo stesso pessimismo cosmico - 'Forse in qual forma, in quale/ Stato che sia, dentro covile o cuna/ È funesto a chi nasce il dì natale'. Da Il Passero Solitario' - che Giacomo Leopardi volle esprimere anche in prosa nel suo celebre 'Dialogo di un venditore di almanacchi e un passeggere'.

In questo caso il dialogo si svolge intorno alle 9 del mattino nella semi deserta piazzetta-giardino intitolata alle Vittime dei Lager Nazisti, la piazza-giardino, ecco i casi della vita, più bellina della città con i suoi giochi di verde a formare anche pergolati, panchine e giochi per bambini, ma al tempo stesso più criticata e per certi versi 'odiata' da una parte dei cittadini quantomeno del quartiere. Una parte non si sa se maggioritaria o minoritaria ma comunque consistente. 

Il passeggere: 'Bellina davvero questa piazzetta...' 

Il pensionato: 'Caro lei, la vedesse il pomeriggio, il giovedì pomeriggio specialmente, il sabato e la domenica'

Il passeggere: 'Cosa c'è il giovedì pomeriggio?'

Il pensionato: 'Vengono le badanti e ci mangiano e ci cenano, sporcano tutto, mentre qualcuno beve e bivacca'.

Il passeggere: 'Nessuno controlla?

'Il pensionato: 'Ci sono spesso polizia e carabinieri'.

E gli italiani della stazione?

'Non ci viene nessuno quando la piazza è piena di loro...' (Loro sono naturalmente gli immigrati, mentre il sindaco Simone Millozzi ha recentemente lanciato un appello che a suo modo sembra ragionevole: 'Andate anche voi cittadini della stazione a sedervi su quelle panchine').

A questo punto il passeggere svolta pedalando verso la vera e propria piazza della stazione dove si trova davanti, sotto la statua e Vespa, una quindicina di senegalesi tutti vestiti a festa - 'tutti vestita a festa/La gioventù del loco lascia le case e per le vie si spande/ E mira ed è mirata...' - Giacomo Leopardi, il Passero Solitario - gli uomini in bianco e le donne con i loro vivissimi colori che si salutano con grandi abbracci in mezzo a trolley posati sul pavimento . 

Una festa? Il Ramadan che però comincia il 27 maggio. Chi sa cosa ne penserebbe e scriverebbe Leopardi del grande fenomeno dell'immigrazione e di cui la zona stazione di Pontedera rappresenta una infinitesimale parte ma che in città è da anni al centro del dibattito e delle polemiche

Mario Mannucci
© Riproduzione riservata



Tag

'Ndrangheta in Valle d'Aosta, Fosson si dimette da presidente: «Totalmente estraneo ai fatti»

Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Sport

Cronaca

Attualità