QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 15°20° 
Domani 11°23° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
giovedì 19 settembre 2019

Politica venerdì 22 aprile 2016 ore 07:30

Compleanno Vespa, il Pd risponde ai Cinque stelle

Il segretario Tognetti: "Pochi giorni fa ci criticavano perché mancava slancio commerciale, oggi per la tre giorni di festa. Polemica strumentale"



PONTEDERA — Il Movimento cinque stelle di Pontedera aveva espresso dubbi e preoccupazione sulla situazione dei lavoratori Piaggio alla vigilia della tre giorni di festa per il settantesimo compleanno della Vespa. Gli esponenti del Movimento avevano puntato l'indice anche contro l'amministrazione comunale definita "latitante" rispetto ai problemi occupazionali. 

Il segretario del Pd Fabio Roberto Tognetti ha risposto: "In una nota di pochi giorni fa i Cinque Stelle di Pontedera attaccavano la nostra amministrazione perché a loro detta incapace di dar slancio al commercio locale. Oggi si criticano gli eventi legati ai festeggiamenti per i 70 anni della Vespa, utilizzando come argomentazione le condizioni di lavoro attuali nello stabilimento. Ci vuole molta faccia tosta o quantomeno inesperienza per riuscire a unire i due temi. Troviamo sia giusto e importante celebrare l’anniversario di un prodotto che ha fatto conoscere Pontedera in tutto il mondo e ha consentito la crescita e lo sviluppo economico di questo territorio. L’afflusso di visitatori nella nostra città per tale evento è sotto gli occhi di tutti e riteniamo possa non soltanto rappresentare una prestigiosa vetrina per il tessuto commerciale cittadino, ma allo stesso tempo promuovere e valorizzare l’intero territorio della Valdera".

Per quanto riguarda il fronte occupazionale Tognetti ha chiarito: "E' una altro discorso avere interesse per la situazione economica della Piaggio e per le condizioni di lavoro dei suoi dipendenti. In tal caso si tratta non solo della storia di questo territorio ma, soprattutto, del presente e il futuro di tantissime famiglie che ancora oggi di quel lavoro continuano a vivere. Le preoccupazioni affinché la Piaggio, divenuta nel corso di questi anni una multinazionale, mantenga testa e (ancora) braccia nella città in cui è nata e che le ha consentito di crescere sono complesse e non possono certo esser affrontate con la strumentale e polemica superficialità del movimento 5 stelle. In questi anni abbiamo posto in essere politiche ed interventi finalizzati proprio a consentire a Piaggio di trovare a Pontedera le infrastrutture necessarie ad agevolare la sua competitività in un mercato ormai divenuto globale". 

"Per questo - ha aggiunto Tognetti - abbiamo investito politicamente ed amministrativamente sulla riqualificazione di tutti quegli spazi che lo stabilimento negli anni ha dismesso, non tanto e non solo per recuperare e restituire alla città luoghi urbani abbandonati ma, piuttosto, per costruire, intorno ed in modo integrato all'industria Piaggio, un Polo di innovazione e di trasferimento tecnologico a supporto dell'azienda e del suo indotto. Basti pensare alla fondamentale presenza del Polo Sant'Anna che con Piaggio ha attivato importanti sinergie e collaborazioni ed al progetto di sviluppo dedicato all'efficienza e prevenzione nell'industria dei motoveicoli mediante tecnologie di automazione e robotica. Si tratta di una delle prime capitalizzazioni della nostra idea per cui i laboratori di ricerca, l'innovazione, il trasferimento tecnologico siano la strada, pur stretta e difficile, da cui transita un pezzo di futuro dei lavoratori e del lavoro, anche e soprattutto di Piaggio".

"Il Partito Democritico - ha concluso il segretario - ritiene che il ruolo dello stabilimento di Pontedera all'interno della strategia globale del Gruppo Piaggio debba esser comunque chiarito ed inquadrato in un'ottica delle politiche delle due ruote a livello nazionale ma affrontato anche su un tavolo regionale dedicato al futuro del settore metalmeccanico e che coinvolga tutti i soggetti che a vario titolo ne governano le dinamiche. Ancora una volta, oltre alla grancassa della polemica fine a se stessa, non abbiamo invece modo di leggere la parte propositiva del Movimento Cinque Stelle. Ci ricordiamo solamente la pittoresca idea accennata durante la campagna elettorale, in cui la proposta più avanzata dei Pentastellati per incentivare la nostra economia fosse cestinare tutto il lavoro compiuto e descritto sopra per utilizzare l’area del Dente Piaggio come centro fieristico e espositivo, il modo peggiore per creare contesti di favore alla manifattura, alla meccanica ed ovviamente, alla permanenza di una struttura produttiva come Piaggio".



Tag

Pd, Marcucci: «Scelta di Renzi sbagliata, io resto e metto a disposizione mio ruolo capogruppo»

Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Cronaca

Sport

Attualità