QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 12° 
Domani 9° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
martedì 10 dicembre 2019

Attualità mercoledì 13 novembre 2019 ore 15:00

5.690.000 spettatori per la fiction Piaggio - VOTA

E' stato il programma tv più seguito ieri sera, con il 26,9% di share. In città critiche ed apprezzamenti. DITE LA VOSTRA NEL NOSTRO SONDAGGIO.



PONTEDERA — "Enrico Piaggio, un sogno italiano" è stato un successo di pubblico e lo dimostrano i dati Auditel. A Pontedera però si discute sulla fiction con protagonista Alessio Boni tra chi è rimasto emozionato nel vedere in prima serata tv su RAI UNO una storia della sua città e  chi invece (pochi ? tanti?) non ha gradito ad esempio la ricostruzione del 'cancellone' e del corridoio centrale della Piaggio in ambienti romani e l'assenza di vere immagini di Pontedera, peraltro citata più volte durante la fiction (parola, ricordiamolo, che sta per finzione, immaginazione e così via). Ma tutto non si può avere anche se forse qualcosa in più si sarebbe potuto avere.

Resta il fatto che di Pontedera non si erano mai interessati così tanti telespettatori.

"Chi si aspettava un documentario, immagini datate, dibattiti e reportage della National Geographic - dice Eugenio Leone - doveva rivolgersi a Rai Storia. Quello su Enrico Piaggio e la Vespa è stato invece un romanzo in cui, è vero, erano più i personaggi e le scene di fantasia che quelli reali, ma in fin dei conti ha finito per vincere il doppio messaggio delle difficoltà superate per salvare la fabbrica e della riaffermazione che Pontedera è la città della Vespa".

Il 26,9% degli italiani - 5.690.000 spettatori - che ieri sera hanno guardato la Tv si è sintonizzato su Rai Uno e ha seguito la fiction sulle vicende della Piaggio e del suo 'padrone' nell'immediato dopoguerra interpretato da Alessio Boni che ha espresso la sua soddisfazione in po FB.

Dice ancora Eugenio Leone: "E se non è vero che i fascisti pontederesi spararono e ferirono Enrico Piaggio, che un banchiere cattivo e l'ex amante di Enrico organizzarono una tresca per toglierli la fabbrica di mano (e, nel caso dell'amante lasciata, per rovinare l'amore e le nozze con donna Paola ), che l'impiegata rimasta sola perché i genitori erano morti nel bombardamento della fabbrica finì per innamorarsi del giornalista americano, è vero che ho visto la commozione sul volto degli ex piaggisti riuniti al Museo. E anch'io, devo dire la verità, mi sono un po' commosso".

In città quindi si discute sulla fiction ed allora anche noi vogliamo provare a capire quale è l'opinione dei lettori di QUInews Valdera, proponendo qui sotto una semplice domanda

Mario Mannucci
© Riproduzione riservata

Alessio Boni, intervista Enrico Piaggio: vespista da sempre, la mia prima moto
PIAGGIO , STORIA DI UN MIRACOLO ITALIANO


Tag

Evasione fiscale, Mattarella agli studenti: «Fenomeno indecente»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Cronaca