comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:45 METEO:PONTEDERA12°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
venerdì 04 dicembre 2020
Tutti i titoli:
corriere tv
Covid, Conte: «Da subito attivo il piano ‘Italia cashless' per gli acquisti con carte, ma non online»

Politica giovedì 22 ottobre 2020 ore 16:30

Fiera di San Luca, la Lega scrive al Prefetto

Per il Comune l'Expo e il Luna Park possono andare avanti ma non tutti la pensano allo stesso modo. La Lega chiede il parere del Prefetto



PONTEDERA — "L’Amministrazione comunale in una nota sostiene che “le norme nazionali e regionali non vietano lo svolgimento delle attività della Fiera di San Luca e del Luna Park. Riportiamo qui di seguito il testo originale del Dpcm pubblicato il 18 ottobre scorso (art. 1, comma 4): “Sono vietate le sagre e le fiere di comunità. Restano consentite le manifestazioni fieristiche di carattere nazionale e internazionale, previa adozione di Protocolli validati dal Comitato tecnico-scientifico”.

Questa la premessa con cui la Lega Pontedera annuncia di aver scritto al Prefetto di Pisa, Giuseppe Castaldo, chiedendogli che "vengano effettuate con la massima urgenza le verifiche sulla legittimità dei provvedimenti adottati dall’Amministrazione Comunale di Pontedera ed, in particolare, sulla legittimità del prosieguo della Fiera/Mercato di San Luca e dell’adiacente Luna Park/spettacolo viaggiante".

"La Fiera di San Luca non pare avere le caratteristiche di una fiera nazionale o internazionale e, con un escamotage - osservano dalla Lega -, Sindaco e Vice Sindaco hanno cambiato forma alla Fiera di San Luca che da qualche giorno prende il nome di “Mercato di San Luca” così come il Luna Park che è stato rinominato “spettacolo viaggiante” in quanto mercati e spettacoli viaggianti non sono espressamente vietati dall’ultimo DPCM. Vorremmo ricordare a Sindaco e Vicesindaco che il Regolamento che disciplina l’attività commerciale sulle aree pubbliche prevede espressamente un elenco delle fiere del Comune di Pontedera, tra cui anche la Fiera di San Luca. Questo conferma che si tratta di una fiera e non di un mercato e, come tale, è stata vietata dall’ultimo DPCM del 18 ottobre scorso".

"Cambia la forma, ma non la sostanza - concludono dalla Lega Pontedera -: il pericolo di contagio è identico; che si chiami fiera o mercato, si tratta comunque di punti di aggregazione che richiedono il massimo rispetto delle disposizioni anti-contagio e controlli serrati. In una situazione di emergenza non è facile contemperare le esigenze economico-lavorative degli operatori fieristici e la limitazione dei contagi. Questa decisione, tuttavia, ci fa riflettere perché va contro la linea del Governo che, come precisato dal Ministro della Salute Speranza, è quella di “evitare spostamenti inutili poiché il lockdown è evitabile solo se la situazione non peggiora”.

Ci chiediamo, inoltre, quale tipo di valutazione sia stata fatta per poter decidere di continuare con gli eventi. Pontedera è la città che in Provincia di Pisa ha il più elevato numero di contagi. È opportuna una decisione del genere in una cittadina così colpita? A tal proposito precisiamo che siamo ancora in attesa di una risposta alle domande rivolte al Sindaco sul numero di attuali positivi, dei guariti e sul numero dei tamponi eseguiti a Pontedera. Nonostante una richiesta scritta e un sit-in davanti al Comune, ad oggi non abbiamo avuto risposta. Sul sito del Comune sono riportati soltanto il numero dei nuovi positivi che sono un dato al quanto generico se non conosciamo i guariti. Non vogliamo creare alcun allarmismo, ma semplicemente capire quali valutazioni e quali studi siano stati fatti per permettere il prosieguo di queste manifestazioni".



Tag

Programmazione Cinema Farmacie di turno


Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità