Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:30 METEO:PONTEDERA13°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
domenica 03 marzo 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Bellingham segna all’98esimo ma non vale: Valencia-Real Madrid finisce con accese proteste

Attualità giovedì 19 ottobre 2023 ore 07:30

Il battello tira i remi in barca con 2mila presenze

Il battello "Andrea da Pontedera" all'approdo al Parco dei Salici

Da Giugno a Ottobre quasi 50 corse e numeri migliori del periodo pre Covid. Belli: "Oltre 350 bambini delle scuole hanno potuto partecipare"



PONTEDERA — Le prime piogge autunnali hanno decretato la fine della stagione per il battello "Andrea da Pontedera", che è stato tolto dall'acqua del fiume per la chiusura dell'attività che, quest'anno, si è protratta più del solito.

Anche per questo, il battello ha svolto poco meno di 50 corse e ha accolto a bordo circa 2mila persone. "Numeri da record - ha commentato l'assessore all'Ambiente, Mattia Belli - siamo andati oltre ai numeri pre Covid, che ci consentono di proseguire in questo percorso di riscoperta delle nostre aree naturalistiche fluviali che caratterizzano la storia e l'evoluzione del territorio".

Nello specifico, tra Giugno e Ottobre, sono state 24 le corse ordinarie svolte nel fine settimana con partenza e arrivo dal parco dei Salici e la presenza di guide storiche e ambientali come Michele Quirici, Mario Mannucci e gli esperti di Legambiente. A queste si sono aggiunti alcuni appuntamenti effettuati con scalo alla Rotta per la visita al Museo dei Mattonai, grazie alla collaborazione col Gruppo Il Mattone.

Quindi, sono state 13 le corse speciali, legate a eventi come la processione di San Faustino o effettuate con la partecipazione di associazioni o altre realtà del territorio. Infine, oltre a 4 effettuate in collaborazione con un locale, 8 sono state dedicate a due scuole del territorio, la "Gandhi" e "Madonna dei Braccini".

"La riscoperta e la connessione con queste aree sono fondamentali per lo sviluppo turistico e ambientale ma anche per immaginarci la Pontedera del futuro - ha concluso Belli - mi piace sottolineare l'esperienza svolta con le scuole, con 350 bambini che sono venuti a bordo del battello e le tante corse speciali realizzate con realtà socio-sanitarie e culturali. Proseguiremo il percorso del battello anche nei prossimi anni, grazie anche ai Canottieri Pontedera che, con il Comune, gestiscono materialmente il battello".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Cascine di Buti piange la scomparsa di Stefano Matteoli. In vacanza con la famiglia, era alla guida di un'auto che si è ribaltata
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Blue Lama

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

STOP DEGRADO

Attualità

Attualità