QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 14° 
Domani 10°15° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
venerdì 22 novembre 2019

Attualità martedì 16 ottobre 2018 ore 15:53

Il primo volo del drone che porta il sangue

Domenica il primo volo del drone che porta il sangue. Decollerà dall'ospedale per arrivare alla rotatoria di via Roma, Viaggi abbreviati dell'80%



PONTEDERA — Domenica prossima un drone sanitario spiccherà il primo volo dall'ospedale per arrivare alla rotonda che chiude via Roma e devia il traffico per la strada di patto, i cimiteri e il terzo ponte.

Sarà il primo dei voli sperimentali previsti per verificare l'effettiva capacità di questo nuovo mezzo, già da anni in grado di volare per foto, filmati e altro, di trasportare sangue e derivati dal sangue da un ospedale a un altro, da un posto a un altro, garantendo durante il volo la temperatura adatta ai globuli rossi, da 2 a 4 gradi al massimo, alle piastrine e al plasma che deve viaggiare a 20 gradi sotto zero per essere scongelato in volo. Direttamente con i meccanismi del drone. 

In una seconda fase il test avverrà con un collegamento tra Pontedera e Volterra.

Se il progetto funzionerà, come tutti speriamo fortemente, siamo davanti a una rivoluzione più o meno copernicana nel settore dei trasporti di sangue, derivati e magari anche cuori e altro da impiantare. Stamani il drone porta sangue è stato presentato prima in Comune e poi all'ospedale nel reparto trasfusionale.

Lo hanno progettato dopo tre anni di "idea folle" infine realizzata i ricercatori Andrea Cannas e Giuseppe Tortora che operano nel Polo della robotica del Sant'Anna, mentre l'ospedale Lotti con l'équipe del dottor Fabrizio Miglio sarà alla guida per ora della sperimentazione e poi dell'uso del mezzo.

Per la vicesindaca Angela Pirri "Questa è la seconda più bella notizia, la seconda più bella realizzazione, della mia attività amministrativa a Pontedera. La prima fu l'inserimento di Pontedera nel piano per l'industria 4,0, la seconda è questo drone. Simpatica l'ammissione di Tortora: "Stavo donando il sangue e sono entrato in contatto col dottor Miglio. E questo drone è il risultato".

I due "padri" del drone 'pontederese' si augurano di poter iniziare la pratica concreta del servizio entro il prossimo aprile, ovviamente col tutti i test superati, ma pensano al massimo alla fine dell'anno.

Mario Mannucci
© Riproduzione riservata



Tag

Elezioni Regionali, Di Maio: «Il Movimento non ha paura, correremo da soli»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Cultura