QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 14° 
Domani 16° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
giovedì 15 novembre 2018

Attualità venerdì 14 settembre 2018 ore 11:45

In Arno allarme siluri, spariti anche i muggini

La carcassa di pesce siluro ripescata ieri in Arno a Pisa

I "mostri" di due metri e vicini al quintale hanno fatto fuori anche paperelle e nutrie. Ieri a Pisa ripescata una carcassa di un esemplare di 80 kg



PONTEDERA — Fino all'anno scorso e da almeno i dieci anni di navigazione col battello Andrea da Pontedera, era uno spettacolo veder saltare i muggini, centinaia, migliaia, di muggini, che tra agosto e settembre celebravano i loro riti nuziali concentrandosi in un tratto d'Arno intorno all'isoletta della Rotta. Salti con ricadute anche sul battello per la gioia spontanea dei gitanti.

Ma quest'anno i muggini sono spariti, almeno da quel luogo di ritrovo per la riproduzione, mentre le paperelle che attraversavano il fiume da una sponda all'altra con i nuovi nati in fila dietro la madre, erano già sparite da due o tre anni. Come le nutrie

Chi scrive non è uno specialista in materia ma è molto probabile, anzi quasi sicuro perché non c'è altra spiegazione, che la colpa sia dei soprattutto dei pesci siluro. "Mostri" che magari faranno la gioia dei pescatori sportivi ma che stanno annientando gran parte della fauna acquatica dell'Arno.

A Pisa è stato ripescato, come già abbiamo scritto, un siluro (morto) di 80 chili e lungo quasi due metri, ma abbiamo anche la foto di un altro ripescaggio più o meno delle stesse proporzioni avvenuto nell'Arno di Fucecchio. Mentre i siluri da qualche chilo vengono pescati ormai quotidianamente. 

I siluri non hanno avversari. Originari dell'Europa orientale, sono stati importati e introdotti anche in quella occidentale e nel giro di pochi anni sono diventati il vertice, almeno per ora e chi sa per quanto, della catena alimentare di gran parte dei fiumi italiani e un po' di tutta Europa. A scapito della fauna tradizionale come le carpe, i muggini, i così via.

La Provincia aveva anche provato a "pagare" i pescatori che catturavano i siluri ma la cosa non è poi andata avanti anche perché rischiavano di sfondare le reti. Che fare? Chi scrive non lo sa.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Sport