QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 12°23° 
Domani 13°19° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
sabato 25 maggio 2019

Attualità giovedì 31 maggio 2018 ore 15:45

Allarme in Valdera a causa del gambero killer

Sono stati avvistati nei giardini delle case nel bientinese. Proteste da Forza Italia, Marchetti: "La Regione cosa sta facendo?"



BIENTINA — La notizia dell'avvistamento di gamberi killer nei giardini delle case a Bientina è riportata dalla Nazione, con tanto di testimonianza e foto di un residente, Lorenzo Romano.

Questa specie è arrivata in Italia negli anni novanta dagli Stati Uniti, Louisiana. Li importò un'azienda nel lago di Massaciuccoli, col tentativo di metterli in commercio. Da lì però gli animali hanno colonizzato il territorio fino ad arrivare anche in Valdera, dove sono presenti da una decina di anni.

La Nazione ha interpellato il sindaco Dario Carmassi che ha chiarito di essere a conoscenza del problema e che ha preso contatti con l'Ufficio ambiente per approfondire la situazione.

Sulla vicenda è intervenuto anche Maurizio Marchetti, capogruppo di Forza Italia in consiglio regionale: "Opportunisti, voraci, prolifici: i gamberi killer siluro continuano imperterriti a colonizzare le aree acquitrinose, i fiumi e i laghi della Toscana. E mentre l’Unione europea li inserisce senza appello tra le specie aliene invasive da eradicare e l’Italia recepisce quel regolamento, la Regione Toscana cosa sta facendo?".

"Così come altre specie aliene classificate come particolarmente invasive - ha aggiunto Marchetti - i gamberi killer stanno producendo danno da anni. Rientra tra le specie alloctone che, a monte delle attività di pesca, stanno compromettendo seriamente i nostri ecosistemi acquatici e in particolare dulcacquicoli". Lì il gambero alieno è in compagnia, dato che col suo collega anche lui alieno pesce siluro distrugge le specie autoctone residenti nelle nostre acque dolci. Proprio su questo e sulle azioni della Regione rispetto alla normativa Marchetti ha presentato un’interrogazione alla giunta regionale.

Quanto al gambero: "Il lago di Massaciuccoli – ha concluso Marchetti – è stato tra i primi habitat liquidi ad essere colonizzati da questi gamberi, che poi hanno raggiunto in cerca di cibo altri spazi acquatici e non solo, come nel caso del giardino di casa di questo signore a Bientina. Il punto è che cibo, per loro, significa tutto ciò gli può entrare in bocca. Oltre a Massaciuccoli, ormai il gambero killer, originario della Lousiana, infesta tra l’altro la zona di Bientina e Cascine di Buti, ma anche l’area di Fucecchio e del Sibolla, ovvero zone umide che sono anche aree protette. In cerca di cibo si è talvolta spinto anche su strade e autostrade, come nel 2003 allo svincolo di Firenze Nord, tanto per capire la sua voracità".



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Lavoro

Attualità

Cronaca