Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:30 METEO:PONTEDERA11°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
domenica 28 novembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Perù, forte scossa di terremoto: crolli e persone in fuga

Attualità sabato 10 novembre 2018 ore 12:49

La giornata del diabete, iniziative in Valdera

Oggi è la giornata mondiale del diabete e si svolge una campagna di sensibilizzazione sulla malattia da parte dell'associazione diabetici



PONTEDERA — "Il diabete è una malattia cronica degenerativa che può provocare gravi complicanze quali malattie cardiovascolari, ictus, cecità, insufficienza renale, amputazione degli arti inferiori; condizioni che determinano un notevole peggioramento della qualità della vita di chi ne è affetto e della sua famiglia", spiega la presidente dell'associazione diabetici Valdera Adonella Marradi.

"Il tema che viene posto in rilievo questo anno nell'ambito della manifestazione è proprio l'importanza della famiglia nel riconoscimento dei sintomi e nella gestione della patologia, aspetti fondamentali per prevenire o ritardare la comparsa delle complicanze croniche.
I dati statistici sono impressionanti , in Italia si stima che 1 persona su 12 abbia il diabete o sia un soggetto ad alto rischio e, nei prossimi anni, questo numero crescerà, in conseguenza non solo dell'aumento della popolazione e della durata media di vita ma anche della mancanza di esercizio fisico e della dieta poco corretta.
Si ritiene però che circa la metà dei casi di diabete di tipo 2 (che insorge in età adulta ed è correlato alla presenza di fattori di rischio) può essere prevenuto con l'adozione di uno stile di vita sano che sarà indubbiamente tanto più efficace se praticato non solo dal soggetto a rischio ma dall'intera famiglia di cui tale soggetto fa parte.
E' quindi molto importante fare informazione sulla patologia e sui vari aspetti che la caratterizzano, in particolar modo su 3 punti fondamentali che sono:
 l'individuazione dei fattori di rischio (obesità, alimentazione scorretta, sedentarietà, familiarità, ipertensione) per prevenire o ritardare l'insorgenza della malattia, il saper riconoscere i segnali di allarme ( sete eccessiva, bisogno frequente di urinare, stanchezza, vista sfocata, lenta guarigione delle ferite, dimagrimento eccessivo) per fare una diagnosi precoce e soprattutto far prendere consapevolezza che uno stile di vita sano, che prevede una alimentazione corretta ed una attività fisica moderata ma costante, è indubbiamente utile alla persona con diabete per migliorare la gestione della malattia ma lo è anche per il soggetto a rischio che riduce notevolmente la probabilità di sviluppare la patologia."

Due le iniziative: una oggi all'interno del supermercato Coop con informazioni ed effettuazioni di stick glicemici, l'altra mercoledì nell'atrio dell'Ospedale Lotti ove saranno presenti anche una diabetologa, una dietista ed una podologa. 

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Cevoli in lutto per la morte del suo parroco, Don Bruno Nuti, per molti anni parroco della parrocchia. Oggi i funerali a Ponsacco
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze

Qui Condoglianze - Elenco necrologi

Gigliola Galuzzi Ved. Montagnani

Venerdì 26 Novembre 2021
Onoranze funebri
Mancini & De Santi Capannoli, Fornacette
Onoranze Funebri


Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS

Cronaca