comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 21°29° 
Domani 21°33° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
giovedì 06 agosto 2020
corriere tv
Conte, Fico e i ministri suonano le percussioni in piazza Montecitorio

Attualità domenica 05 maggio 2019 ore 07:25

La Meloni pescatrice? ci è piaciuta

Ecco un modo simpatico per far politica in stile futurista. Mentre la quasi cinquantenne passerella scolastica è approdata in Tv.



PONTEDERA — Potrà piacere o no, ognuno può pensarla come gli pare, ma il blitz di Giorgia Meloni sulla passerella ci è piaciuto. Anche perché ricorda quelli futuristi di inizio secolo scorso, quando un gruppo di intellettuali guidati dal poeta Filippo Tommaso Marinetti faceva blitz a sorpresa e dovunque per scuotere, per così dire, l'ambiente. (Molti di loro morirono poi nelle trincee e assalti della Grande Guerra) 

Con questo blitz le presenze e le iniziative pontederesi della leader di Fratelli d'Italia sono diventate tre: quella sul cassone, dove fu tirata su a mano, del camion parcheggiato in fondo a piazza Cavour, quella a "O Vesuvio" e quella, per noi la più simpatica, sulla passerella scolastica a pesca di zucchine.

Il ponticello che attraversa l'Era è luogo di transito ma anche di sfoghi giovanili contro professoresse e compagne traditrici in amore, mentre la moda dei lucchetti di fedeltà (all'inizio) eterna ha progressivamente creato un piccolo e ormai arrugginito ammasso intorno a un palo. Come si vede anche nel filmato girato dalla Meloni. Ha quasi 50 anni, la passerella, e ora, attraverso la dinamica leader di un partito, è approdato per la prima volta sui mezzi di comunicazione nazionale, tv e social.

Non vorremmo che qualcuno ci accusasse di partigianeria e propaganda politica. Non è così e avremmo scritto le stesse cose anche per un politico di sinistra, dei 5Stelle e così via. Ma una leader che pesca una zucchina come sfida futurista a chi l'aveva beffeggiata per aver scambiato le vongole con le zucchine - lapsus durante un intervento politico anti europeo "perché questa Europa al servizio della Francia e della Germania non va bene" - ci è piaciuta al di là e al di fuori della campagna elettorale.

Un evento del quale sveliamo anche la premessa. La Meloni stava pranzando, parlando e cantando l'inno nazionale insieme al circa 250-300 persone, molte in piedi, radunate al ristorante "O Vesuvio". E chiaccherando col candidato sindaco di Pontedera, Matteo Bagnoli, col candidato sindaco di Terricciola, Matteo Arcenni, e col sindaco di Cutigliano, Diego Petrucci, ovviamente tutti dalla parte della Meloni, è nata l'idea del blitz sulla passerella. Per attuarlo è bastato munirsi di una canna da pesca, una zucchina e una maglietta e righe orizzontali da pescatore.
Dalla passerella sull'Era che il sottoscritto frequenta assiduamente da decenni abitando in quella zona, non avevamo mai visto nessuno a pescare. Mentre nella sottostante Era la pesca a mazzacchera delle anguille era uno spettacolo, purtroppo ormai finito.

Ma ora qualcuno ha pescato, sia pure una zucchina, dalla passerella.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Politica

Attualità

Attualità