Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:25 METEO:PONTEDERA14°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
giovedì 25 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Atleta iraniano di MMA prende a calci ragazza che non indossa il velo

Attualità mercoledì 28 febbraio 2024 ore 11:32

Nuova sede per la Fondazione Charlie

Taglio del nastro per i nuovi spazi dell'associazione alle ex Scuderie di Villa Crastan. L'inaugurazione è in programma per sabato 2 Marzo



PONTEDERA — La Fondazione Charlie onlus inaugura la sua nuova sede che sarà ospitata alle ex Scuderie di Villa Crastan, dove sono stati realizzati alcuni lavori di ristrutturazione. Da oltre 30 anni, anche grazie al sostegno anonimo del suo Telefono amico, l'associazione si occupa di disagio sociale e giovanile, di contrasto alle dipendenze e a fenomeni come il bullismo e il cyberbullismo. 

L'inaugurazione della nuova sede è in programma per sabato 2 Marzo alle 11 alle ex Scuderie di Villa Crastan, luogo legato alla storia industriale e teatrale della città ed ex sede della biblioteca, recuperato e restituito alla collettività. 

“Siamo molto felici, è un giorno che aspettavamo da tempo, un traguardo che, in realtà, è un nuovo punto di partenza e si inserisce in un momento di grande evoluzione della nostra Fondazione - commenta il presidente di Charlie Angelo Migliarini - In questi anni, oltre all’attività di ascolto e sostegno del Telefono amico, abbiamo sempre di più ampliato le nostre attività allo studio e alla ricerca sugli adolescenti, a progetti di sensibilizzazione civica su temi caldi, come le droghe, l’isolamento sociale dei giovani, il bullismo, coinvolgendo direttamente le scuole ed esperti di calibro internazionale. Abbiamo rinnovato il Comitato scientifico e portato a compimento un grande processo di digitalizzazione, che ci colloca saldamente nel presente anche sul fronte degli strumenti di comunicazione con i ragazzi".

"La nuova sede – prosegue Migliarini – ci consente di pensare la nostra azione come sempre più aperta e capace di coinvolgere, grazie a questo spazio che vogliamo sia uno spazio della città e di tutti coloro che vorranno partecipare a pensare e a costruire una società migliore, per i nostri giovani e non solo. Voglio ringraziare il Comune di Pontedera per la concessione di questa splendida struttura e per il supporto, la Fondazione Pisa e l’Impresa Forti, per le risorse fondamentali per realizzare un recupero architettonico di questa portata".

All'esterno, in un'ottica di piena accessibilità, è stata creata una passerella che collega direttamente la strada all’ingresso della sede. La passerella è stata realizzata grazie ad un crowdfunding ad opera della Fondazione ‘Il Cuore si scioglie’ e ai soci della Sezione Unicoop di Pontedera. Proprio la presidente della Fondazione, Sara Biagi, sottolinea poi che "L’obiettivo del progetto che abbiamo realizzato nel luglio del 2021 insieme alla Fondazione Chiarlie Onlus è stato quello di aprire Villa Crastan e renderla accessibile a tutto il territorio della Valdera e oltre, attraverso un gesto concreto di inclusione sociale. Grazie ai fondi raccolti con il crowdfunding - conclude Biagi - abbiamo contribuito a favorire l’accesso al giardino della villa, tramite la realizzazione di una rampa di accesso all’edificio principale".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nella mattinata uno scontro che ha causato il ferimento di tre persone: tra queste un giovane di 29 anni è stato trasportato d'urgenza a Pisa
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità