QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 12°14° 
Domani 10°13° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
sabato 07 dicembre 2019

Sport sabato 05 gennaio 2019 ore 18:25

Premiati i vice campioni di 40 anni fa - FOTO

Fabrizio Nassi, Fabio Innocenti e Alessandro Lazzeroni al centro di una bella e calorosa iniziativa del Comune. Con qualche rimpianto



PONTEDERA — L'Italia non era certo tra le favorite ai mondiali di pallavolo del 1978, quarant'anni fa. I pronostici la valutavano più o meno dal sesto al dodicesimo posto, invece arrivò seconda. Seconda dietro la vastissima Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche ma davanti a Cuba, Brasile e Corea del Nord, tanto per citare alcune favorite. E in quell'Italia c'erano tre pontederesi doc, Fabrizio Nassi che di quella squadra era anche il capitano, Fabio Innocenti e il più giovane, che pure fu utile quando entro in campo, Alessandro Lazzeroni.

Tutti e tre (vice) campioni, ciascuno dei tre con varie presenze anche alle olimpiadi e universiadi (vinte), tutti e tre, ai loro tempi, in giro per l'Italia a giocare a pallavolo in squadre importanti dopo esser nati e cresciuti, in tutti i sensi, in una Pontedera che però non aveva impianti né potenzialità economiche per farli restare qua. In riva all'Era o all'Arno. Una perdita che ancora pesa e che ha comportato la ormai lunga mancanza assoluta di quadre maschili mentre sono ben 600 le pallavoliste oggi in attività

Negli anni i tre vice campioni del mondo hanno già ricevuto molti riconoscimenti ma l'ultimo (per ora) non è stato un doppione perché ha voluto celebrare il quarantennale di quel titolo mondiale sfiorato, risultato nel quale neanche loro credevano, come hanno candidamente ammesso loro stessi nella sala del consiglio comunale. Dove sono stati ricevuti e premiati dall'assessore allo sport Matteo Franconi e dai consiglieri Bolognesi e Belli. 

"Quel successo - hanno praticamente spiegato a una voce - fu frutto soprattutto dell'adrenalina che ci sgorgava nel corpo e nella mente quando entravamo in campo".

L'iniziativa ha avuto come organizzatore Antonio Chelli, già giocatore della squadra di ragazzi che arrivarono in alto mentre un intervento esplicativo del perché Pontedera perse l'occasione di andare in serie A è venuto da Franco Ferrini.

Era presente e ha ricordato quei tempi pallavolistici anche l'allora sindaco, ed ex pallavolista, Carletto Monni, che come primo cittadino premiò i tre vice campioni e che dopo quarant'anni ha ripetuto la cerimonia insieme ai due consiglieri comunali e all'assessore Franconi.



Tag

Governo, Conte: «Per Renzi è a rischio? Lui pessimista cosmico»

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Sport