QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 16°25° 
Domani 14°19° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
sabato 21 settembre 2019

Attualità giovedì 28 aprile 2016 ore 11:15

Quattro ore di sciopero per contestare Renzi

La serrata a fine turno è stata indetta dall'Usb Piaggio, per permettere ai lavoratori di partecipare alla protesta a Pisa contro il primo ministro



PONTEDERA — Quattro ore di sciopero a fine turno per poter partecipare alla contestazione al premier Matteo Renzi in programma a Pisa in occasione della sua visita al Cnr. Questa la proposta lanciata dall'Usb Piaggio per la mattina di venerdì 29 aprile ai lavoratori metalmeccanici e ai precari della ricerca.

"La locale troika Renzi-Giannini-Inguscio - dicono dall'Unine sindacale di base - vuole una ricerca pubblica sempre più baronale e privatizzata, tutta diretta a fare brevetti e a venderli per arricchire una stretta cerchia di imprenditori alla Colaninno, che trova in Renzi un alleato sicuro, come dimostrato sabato 23 aprile con la visita del fiorentino a Pontedera, alla “festa” per i 70 anni della Vespa".

Per venerdì, quindi, l'Usb convoca scioperi in diversi settori pubblici e privati per organizzare un presidio di fronte al Cnr alle 9 e una manifestazione cittadina con partenza alle 8,30 dal Comune di Pisa "per far sentire forte e chiara la voce di chi non è più disposto a subire politiche che facilitano la delocalizzazione d’insediamenti produttivi come la Piaggio di Pontedera, mentre distruggono un bagaglio di saperi, competenze, professionalità costruite in decenni d’impegno, grazie al contributo degli unici soggetti che in questo paese producono ricchezza e pagano le tasse: i lavoratori stessi".

"Il governo Renzi - sostengono dall'Usb Piaggio - incarna a pieno la tracotanza, la ferocia e l’insipienza di un’imprenditoria tra le più retrive e parassitarie del mondo, ben rappresentata dalla famiglia Colaninno, piazzata sia nel Pd di Renzi sia al comando della Piaggio, che nelle loro mani perde sempre più posti di lavoro, sull’altare del massimo profitto per loro e del massimo sfruttamento per noi lavoratori".



Tag

La moral suasion di Giorgia Meloni alla platea di Atreju per evitare i fischi a Conte

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cultura

Attualità

Attualità