Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:03 METEO:PONTEDERA19°31°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
martedì 15 giugno 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Archiviata la vicenda marò: l'Italia pagherà un indennizzo da oltre 1 milione di euro all'India

Attualità lunedì 21 dicembre 2020 ore 19:15

Studenti a lezione fuori dalle scuole

Lezione nel piazzale del villaggio scolastico

I ragazzi uniti agli insegnanti nel chiedere più attenzione, preoccupati di non poter tornare in classe il 7 Gennaio. Domani un nuovo incontro aperto



PONTEDERA — All'interno di un villaggio scolastico desolato alcuni studenti si sono incontrati oggi pomeriggio per seguire una lezione sulla biosfera e sul riscaldamento globale, tenuta dal fisico Leonardo Coppo. Si è trattato del primo appuntamento di "A Natale regala la scuola", iniziativa promossa dal movimento Priorità alla scuola e della Rete degli studenti medi di Pontedera, che proseguirà per altri due giorni.

L'intera manifestazione, che ha per sottotitolo "Lezioni aperte all'aperto per prendere un po' d'aria", è rivolta a tutta la cittadinanza. Con l'obiettivo di riportare l'attenzione su scuola e cultura, auspicando investimenti adeguati e un'organizzazione capace di assicurare lezioni in presenza, ritenute irrinunciabili. 

"Gli studenti di Pontedera sono preoccupati, o meglio arrabbiati - ha spiegato Barbara Mamone, coordinatrice locale di Priorità alla scuola -, e vogliono tornare in classe. A Pontedera, tra l'altro, sembra di capire che il Liceo Montale non sarà in grado di garantire il ritorno in aula per il 7 Gennaio, perché ancora mancheranno le aule. Questo quando ormai abbiamo capito che le scuole non sono un luogo di contagio e che il vero problema è semmai legato agli investimenti o all'organizzazione, vedasi i trasporti".

"Lasciare ragazzi e ragazze a casa mette in gravi difficoltà le famiglie - ha sottolineato ancora Mamone - e il problema diventa sociale, psicologico e di salute pubblica: negli ultimi mesi c'è stato un aumento di suicidi e studi hanno dimostrato che sono conseguenza diretta non della pandemia ma del fatto che gli studenti non vanno a scuola. Anche per questo il 7 Dicembre tutti vogliono tornare a scuola, anche se queste saranno ancora chiuse. Tradotto: occupazione".

Come detto, "A Natale regala la scuola" proseguirà alle 14,30 di domani (martedì 22) con una assemblea pubblica dal titolo "Il paziente scuola. Come rianimarlo?", coordina la rete degli Studenti medi di Pontedera. Terzo e ultimo appuntamento mercoledì 23 Dicembre, sempre alle 14,30, con la lezione "Da Calvino a Pasolini. Storia di un pensiero critico e coraggioso" a cura di Fabiana Nencini, docente del liceo Marconi di San Miniato.

A conclusione, così come in altre città italiane, verrà affisso lo striscione di Priorità alla scuola e della Rete degli studenti medi “Ci vediamo il 7 gennaio! Dentro o fuori".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Una infermiera di Cisanello si è unita in matrimonio alla sua compagna. Ad officiare la cerimonia il primario del reparto
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze

Qui Condoglianze - Elenco necrologi

Manila Pucci Ved. Mori

Domenica 13 Giugno 2021
Onoranze funebri
BIASCI Lorenzana Collesalvetti Casciana Terme
Onoranze Funebri


Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità

Attualità