comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:00 METEO:PONTEDERA10°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
giovedì 03 dicembre 2020
corriere tv
Vaccino anti-covid, Ippolito: «Chi è stato positivo non dovrà farlo»

Attualità sabato 21 novembre 2020 ore 17:30

La "Società della cura" scende in piazza

La manifestazione della "Società della Cura"
Foto di: Marcella Bitozzi

Associazioni e rappresentanti del territorio chiedono ascolto per una società diversa. Oggi presidi e dirette nelle piazze di tutt'Italia



CASCIANA TERME LARI — Presidi in tante piazze di tutta Italia e dirette Facebook oggi, 21 novembre 2020, in una mobilitazione organizzata anche a Lari dalla Società della cura, un insieme di realtà che si sono riunite in questo periodo segnato dalla presenza del coronavirus.

Fuori dall’economia del profitto - dice il loro manifesto - per non trovarci sempre in mezzo all’emergenza e per affrontare tutti insieme con un piano equo e unitario, la crisi economica, sanitaria, ambientale e climatica".

Il presidio di oggi pomeriggio, in piazza Matteotti a Lari per il Comune Casciana Terme Lari, si è svolto nel rispetto assoluto delle regole anti-Covid, con distanziamenti e mascherine, ma comunque in presenza, su organizzazione di Barbara Mamone (Priorità alla Scuola) e Dalila Spaccarelli (Per una svolta in Comune)

Società della Cura ha riunito intorno a sé movimenti, reti, associazioni, comitati, aggregazioni che rivendicano la loro presenza degli ambiti della scuola, della salute, dell'ambiente, della sostenibilità, del lavoro, "con finalità di cambiamento dell'attuale sistema che privilegia il profitto a danno della tutela dei beni comuni e pubblici nella prospettiva di una società più equa”.

“A Lari oggi si ritrovano insieme in un presidio quelle realtà e quelle persone che, a seguito della proposta iniziale del movimento Priorità alla scuola e della lista civica La svolta, si sentono di voler rappresentare anche qui la stessa proposta di cambiamento" ha detto Francesca Vincitori, una delle partecipanti.

La Società della cura fa delle proposte, dalla tassa straordinaria su tutti gli alti redditi, patrimoni e rendite alla riduzione delle spese militari, dalla abrogazione dei sussidi dannosi all’ambiente con tasse sulle emissioni di gas climalteranti e sulla plastica monouso, dal blocco delle opere dannose all’ambiente, al clima e alla salute, all’utilizzo dei fondi della Cassa Depositi e Prestiti per gli investimenti pubblici sui servizi. E c'è chi chiede una Casa delle Salute per il territorio.

Marcella Bitozzi
© Riproduzione riservata



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità