QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 17°18° 
Domani 16°23° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
martedì 15 ottobre 2019

Attualità venerdì 02 settembre 2016 ore 13:30

Tre Cappuccini in serie A

I ragazzi cresciuti nella Bellaria Rugby approdano sul prestigioso campo del Cavalesto. Ecco chi sono



PONTEDERA — Dalla Valdera a Prato e Sesto Fiorentino. Dalla Bellaria alla serie A. Questa l'avventura che sta per iniziare per tre ragazzi cresciuti sportivamente nella società pontederese ed ora pronti ad approdare al Cavalesto Rugby, la franchigia nata dalla collaborazione fra Cavalieri Prato e Sesto Rugby che milita nel campionato di massima serie.

Ecco chi sono questi talenti nostrani:

Dario campani (183 centimetri per 90 chili, classe 1997), dopo un percorso nell’Accademia zonale di Prato è stato riconfermato nel ruolo di flanker o tallonatore dopo aver esordito in serie A la stagione scorsa a soli 19 anni.

Antonio Tangredi (184 centimetri per 135 chili classe 1991), Pilone dx, soprannominato dai compagni di squadra del Bellaria Rugby “Gundam” per quella volta che in uno dei suoi primi allenamenti provò a fermare un pallone con il pugno supersonico.

Nicolò Bottari (190 centimetri 98 chili classe 1990) detto “il rosso” per la folta chioma rossissima, terza linea dotato di una fisicità fuori dal comune, grande lavoratore e esempio di correttezza e tenacia in campo.

"Il Bellaria Rugby - scrive la società in una nota - ci tiene a fare loro i più sentiti auguri affermando anche che questi atleti sono motivo di vanto per la società che li ha cresciuti e orgoglio per tutti i rugbisti di Pontedera e dintorni".



Tag

Quota 100, Catalfo: "No a revisione finestre, renziani non governano da soli"

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Spettacoli

Cronaca

Cronaca