Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 08:00 METEO:PONTEDERA10°12°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
sabato 27 novembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Vaccino Pfizer per i bambini di 5-11 anni. Tutti i dati su rischi e benefici

Attualità giovedì 30 settembre 2021 ore 17:30

Un esperto per coordinare le attività culturali

Il sindaco Franconi con Simone Maioli

Scelto a seguito di una selezione, Simone Maioli è stato assunto in Comune con un incarico alle dirette dipendenze del sindaco



PONTEDERA — E' Simone Maioli, 41 anni, nato a Pontedera e residente a Terricciola, l'esperto scelto dal sindaco Matteo Franconi per coordinare le attività culturali dell'amministrazione comunale fino alla fine della legislatura. Maioli, che prenderà servizio ufficialmente attorno alla metà di Ottobre, è stato presentato ieri agli uffici comunali. Sarà alle dipendenze dirette del primo cittadino, per la gestione dell'Unità di progetto “Valorizzazione capitale umano e patrimonio culturale”, di staff.

"Dal 15 Ottobre si metterà al servizio della città - ha specificato il sindaco Franconi - con il compito di darci una mano per coordinare le politiche culturali su cui l'amministrazione intende investire. Riteniamo che la nostra comunità possa lasciarsi alle spalle l'emergenza sanitaria e riprendere la marcia verso il futuro anche ripartendo dal proprio capitale culturale e con esso affrontare alcune sfide decisive legate alla qualità della vita, all'attrattività turistica, al rafforzamento del tessuto commerciale fino all’economia della conoscenza".

"Il lavoro che vogliamo intraprendere con Simone - ha aggiunto - si propone appunto di valorizzare lo straordinario mosaico di strutture ed esperienze della città considerandole vere e proprie infrastrutture. In bocca al lupo e buon lavoro".

Assai lungo l'elenco degli incarichi che saranno affidati a Maioli, elenco che riportiamo di seguito e che, in buona parte, sollevano da parecchie incombenze lo stesso sindaco. Che al momento di formare la giunta tenne per sé la delega alla cultura e ancora la mantiene.

- Avvio e coordinamento di misure ed azioni a sostegno e supporto del tessuto culturale di Pontedera per agevolare il percorso di ripartenza della città compromesso a seguito della crisi legata all’emergenza COVID 19;

- sviluppo e realizzazione di azioni progettuali per la direzione dei processi di valutazione, pianificazione ed implementazione degli interventi di valorizzazione e promozione culturale, tenendo conto del ruolo che lo specifico settore culturale riveste nella fase di rilancio dell'economia per riparare i danni economici e sociali causati dall'avvento del COVID 19;

- acquisizione di finanziamenti in ambito nazionale, internazionale ed europeo, sia pubblici che privati per la realizzazione di azioni ed interventi a sostegno del tessuto culturale della città, considerato anche il valore significativo attribuito a tale ambito all'interno del "Piano nazionale di ripresa e resilienza” attraverso la destinazione di specifici fondi per la tutela e la valorizzazione di siti nazionali;

- ricerca e sviluppo azioni e sinergie nell’ambito dei fondi europei - fondi diretti e fondi strutturali per la definizione di progetti specifici in ambito culturale;

- sostegno alle associazioni locali con finalità culturali;

- organizzazione di manifestazioni ed eventi culturali;

- cooperazione internazionale e politiche per la pace;

- rapporti con le Fondazioni culturali partecipate dal Comune;

- progetti speciali in ambito culturale;

- contratto di concessione relativo al Palazzo Pretorio;

-  rapporti con la direzione del Centro Sete Sois Sete Luas e del Teatro Era;

- collaborazione con i Festival Musicastrada, Utopia del Buongusto;

- organizzazione della stagione teatrale per i ragazzi in collaborazione con il Teatro Era;

- organizzazione di focus di approfondimento su eventi culturali di rilievo;

- gestione e valorizzazione di beni culturali;

- cura degli atti amministrativi e tecnici legati alle donazioni e al patrimonio artistico dell'ente;

- coordinamento e gestione del servizio bibliotecario e archivistico della Biblioteca comunale “G. Gronchi” e raccordo con i servizi bibliotecari e archivistici della Rete Bibliolandia.

Insomma, Maioli non sarà un assessore alla cultura ma poco ci manca.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nelle ultime 24 ore sono state rilevate sul territorio 25 nuove positività al coronavirus. I contagi concentrati in 5 Comuni
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Tabasco n.6

QUI Condoglianze

Qui Condoglianze - Elenco necrologi

Gigliola Galuzzi Ved. Montagnani

Venerdì 26 Novembre 2021
Onoranze funebri
Mancini & De Santi Capannoli, Fornacette
Onoranze Funebri


Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Attualità

Attualità

Attualità