comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 17°23° 
Domani 17°27° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
mercoledì 23 settembre 2020
Giani
863.615
 
48.62%
Ceccardi
718.605
 
40.46%
Galletti
113.692
 
6.40%
Vigni
7.664
 
0.43%
Fattori
39.668
 
2.23%
Barzanti
16.061
 
0.90%
Catello
16.992
 
0.96%
corriere tv
Referendum, Crimi: «Informazione libera da interessi privati»

Attualità mercoledì 18 maggio 2016 ore 14:30

"Una concezione poliziesca dei rapporti di lavoro"

I delegati Fiom commentano il licenziamento delle due operaie in seguito ai commenti su Facebook su Piaggio e Renzi



PONTEDERA — "Questi licenziamenti sono inaccettabili e pericolosi per tutti i lavoratori. Dimostrano una concezione poliziesca e borbonica dei rapporti di lavoro. I lavoratori vendono la loro forza lavoro in cambio del salario, non vendono altro e possono essere valutati solo su come eseguono il loro lavoro". E' quel che pensano i delegati Fiom in merito alla questione del licenziamento delle due operaie Piaggio, "colpevoli" di aver una postato e l'altra commentato un giudizio poco lusinghiero sull'azienda e sul premier Matteo Renzi.

Per i delegati Cgil, la motivazione della Piaggio basata sulla venuta meno del rapporto di fiducia fra ditta e lavoratore, sarebbe ipocrita.

"L'attacco alle garanzie e ai limiti previsti fino a ieri dallo statuto dei lavoratori (divieto di telecamere sul posto di lavoro, divieto di controllo sull'utilizzo anche dei computer aziendali) - commentano in una nota i delegati Fiom - si è spinto fino a autorizzare lo spionaggio di opinioni espresse anche in ambiti ristretti, fino a colpire i lavoratori anche per uno sfogo contro le pressioni, l'oppressione e la mancanza di riguardi che le gerarchie aziendali dimostrano in fabbrica nei loro confronti".



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Sport

Attualità

Attualità